Perde gara d’appalto, 33enne insegue e picchia dipendente comunale

0
216

Gli Agenti del Commissariato di Lauro hanno notificato un avviso di conclusioni indagini nei confronti di un 33enne, originario di Maddaloni e domiciliato a Tufino, ritenuto responsabile dei delitti di tentata estorsione, violenza, minaccia e lesioni personali aggravate.

A denunciare il giovane è stato un architetto, dipendente del Comune di Domicella, vittima di una vera e propria aggressione.

Ad ottobre, il 33enne si era presentato in Comune per chiedere delucidazioni su una gara di appalto relativa alla fornitura di generi alimentari.

Non soddisfatto della risposta ricevuta dall’architetto avrebbe iniziato ad inveire verbalmente contro di lui. Quest’ultimo avrebbe, quindi, subìto minacce ed offese perché ritenuto – dal 33enne – principale responsabile del mancato affidamento della gara di appalto.

Non contento il giovane ha atteso che il professionista terminasse il suo turno di lavoro per inseguirlo con la propria auto. Quando il dipendente comunale è stato raggiunto e fermato, è stato picchiato violentemente tanto da riportare diverse contusioni in viso e sul capo, successivamente curate presso il locale pronto soccorso.

Sulla base di quanto accaduto, a conclusioni degli accertamenti, il 33enne è stato denunciato alla competente Autorità Giudiziaria anche per essersi messo alla guida della propria auto senza patente.