Pd, adesso le Primarie s’hanno da fare: domenica al voto

0
78
Elezioni voto urne
Elezioni voto urne

Domenica primo marzo, salvo sorprese last minute, gli elettori di centrosinistra andranno al voto per le Primarie di Coalizione in Campania. E in questa direzione vanno lette le ultime dichiarazioni del numero due del Pd, Debora Serracchiani, che ha precisato a SkyTg24 come “… sulle primarie in Campania deciderà il partito campano. Credo ci sono tutte le condizioni per ragionare e trovare soluzioni”. La Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia ha ribadito che “… servono regole chiare, che non debbano essere interpretate. Per il resto, a fronte di alcune criticità non è il caso di buttare l’acqua sporca con il bambino visto che abbiamo fatto un grande passo avanti con le primarie”.

Con la conferma delle primarie, sembra sfumare l’ipotesi di un allargamento della coalizione a spezzoni di NCD, che si erano detti pronti a convergere sulla candidatura di Luigi Nicolais, presidente del Cnr, il cui nome fino a poche ore fa continuava a circolare come il possibile candidato unitario sul quale potrebbe trovare la quadra la componente del democratica del No alle Primarie. “Sto lavorando ad altro, non ci sto pensando proprio”, si è limitato a dire Nicolais all’Adnkronos.

Dunque, passa la linea di Vincenzo De Luca e Andrea Cozzolino che domenica dovranno vedersela con Gennaro Migliore, ex capogruppo di SeL poi folgorato sulla via del Nazareno, già indicato settimane fa come candidato unitario per superare le primarie. Alle primarie corrono anche il socialista Marco Di Lello e Nello Di Nardo dell’IdV.

LO SCENARIO IN IRPINIA – In Irpinia come si muoveranno i vari schieramenti a sostegno? Due settimane fa Irpinianews aveva tracciato una prima mappatura dei possibili scenari in vista delle Primarie. E’ chiaro che i prossimi giorni serviranno a capire meglio come i leader locali delle varie correnti si posizioneranno rispetto ai tre esponenti del Pd che saranno protagonisti domenica.

In questo senso è attesa per domani, 24 febbraio, quando in Irpinia faranno tappa Migliore e De Luca.

L’ex SeL incontrerà i simpatizzanti alle ore 18 presso il centro sociale Samantha Della Porta ad Avellino mentre il sindaco decaduto di Salerno sarà alle ore 17,30 al centro sociale di Ospedaletto d’Alpinolo per illustrare il programma politico per l’area del Partenio.

Sullo sfondo resta il fantasma delle primarie napoletane del 2011, vinte proprio da Cozzolino e poi annullate per varie irregolarità dai vertici nazionali Pd. In quel caso, nel mirino c’era anche il grande numero di immigrati ai seggi. Un rischio che stavolta dovrebbe essere escluso, visto che per 16enni e immigrati si è scelta la pre-registrazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here