Parco Manganelli, il murale c’è. Il vicesindaco: “Un segnale di bellezza e di speranza”

Parco Manganelli, il murale c’è. Il vicesindaco: “Un segnale di bellezza e di speranza”

19 Luglio 2020

Alpi – Parco Manganelli, il murale c’è. E’ apparso questa mattina. Pochi giorni fa, c’era stato l’annuncio dell’amministrazione comunale di Avellino. La foto dell’opera realizzata dall’artista irpina Maria Teresa Sarno, è stata postata su fb dal vicesindaco Laura Nargi. Che scrive: “Per ricordarci del nostro senso di comunità, della nostra coraggiosa responsabilità, della nostra magnifica rete sociale, della nostra capacità di essere artefici del nostro destino comune, un segnale di bellezza e di speranza, semplice ed elegante, che ci ricordi di quanto siamo e saremo stati forti, testardi e attaccati alla nostra terra, è stato realizzato dalla nostra artista e conterranea Teresa Sarno”.

Il vicesindaco continua: “Murale che rappresenta una coppia, muliebre e virile, in cui la figura muliebre è rappresentata dall’Italia “vestita di stelle, con i capelli tricolore al vento” nell’atto di abbracciarsi alla figura virile arcobaleno, col corpo che sfuma tra i colori”.

Il murale è stato realizzato per non dimenticare la pandemia che ha colpito il mondo, ma è anche un simbolico di elemento di rinascita per la comunità avellinese, prova delle sofferenze e limitazioni subite durante i mesi di lockdown, ma anche prova di grande senso di responsabilità.