Parcheggiatori abusivi Avellino, arrivano altri due ordini di allontanamento

Parcheggiatori abusivi Avellino, arrivano altri due ordini di allontanamento

17 Maggio 2017

Altri due ordini di allontanamento, che si aggiungono ai 5 elevati lunedì scorso (della durata inizialmente di 48 ore elevabile fino a sei mesi in caso di reiterazione della condotta), sono stati disposti in aggiunta alle sanzioni pecuniarie ai parcheggiatori abusivi.

Gli uomini del Colonnello Arvonio Michele hanno accertato che due persone erano intente, nei pressi di Via Vasto e dell’ area dell’ex Macello, ad effettuare l’attività di parcheggiatore abusivo.

A carico dei due è stato notificato l’ Ordine di allontanamento in riferimento all’art.9 comma 1 del D.L. 20.2.2017 nr.14 e contestato verbale di illecito amministrativo per l’attività abusivamente esercitata.

La Polizia municipale di Avellino domenica scors aveva già notificato il provvedimento di Daspo urbano a cinque parcheggiatori abusivi che più volte, negli ultimi periodi, erano stati sorpresi e sanzionati mentre chiedevano soldi agli automobilisti in diverse zone della città di Avellino.

Sul modello di quello già applicato da anni nei confronti degli ultras violenti, il Daspo urbano è un provvedimento voluto dal ministro dell’Interno Marco Minniti e che rientra in un pacchetto di norme che conferisce pù poteri ai sindaci. Il provvedimento colpisce chi impedisce “la libera accessibilità o la fruizione” di aree e infrastrutture pubbliche, chi viene trovato in stato di ubriachezza, chi compie atti contrari alla pubblica decenza o esercita abusivamente l’attività di commerciante o di posteggiatore.

Previsto il pagamento di una sanzione amministrativa che da 100 a 300 euro, ma anche e soprattutto l’allontanamento del soggetto.

In caso di reiterazione delle condotte incriminate, il questore può disporre “con provvedimento motivato”, per un periodo da 6 mesi a due anni, un vero e proprio “divieto di accesso” all’area o all’infrastruttura in questione.