Fa tutto l’Avellino a Pagani: Aloi evita il peggio

Fa tutto l’Avellino a Pagani: Aloi evita il peggio

11 Novembre 2020

Pagani, Claudio De Vito. L’Avellino non sa più vincere ma almeno limita i danni a Pagani impattando 1-1. Partita condizionata ancora una volta dall’inferiorità numerica che ancora una volta i biancoverdi hanno dovuto soffrire per un tempo. Ma questa volta almeno ha dato la scossa per raggiungere il pari in una ripresa arrembante.

I lupi partono bene con il tridente ma al 9’ rischiano già di andare sotto: slalom di Diop che appoggia per Guadagni, il piazzato da pochi passi a botta misura viene miracolosamente murato sulla linea da Ciancio. La reazione biancoverde arriva al quarto d’ora con un episodio contestato: Bernardotto colpisce a porta vuota ma sulla traiettoria interviene con il braccio Schiavino. L’arbitro non vede e lascia proseguire tra le proteste degli uomini di Braglia che invece il penalty lo incassano a fine primo tempo.

Luigi Silvestri colpisce ingenuamente al volto Sirignano in mischia su azione da corner e manda sul dischetto Diop che al rientro dopo la guarigione dal Covid festeggia il vantaggio. Nella ripresa in dieci l’Avellino si fionda in avanti e con Bernardotto conquista un calcio di rigore stavolta assegnato dal direttore di gara. Dagli undici metri però Santaniello sbaglia tutto e spedisce a lato.

Sembra un’altra giornata stregata ma dieci minuti dopo, al 24’, l’episodio gira a favore. Aloi trova il pari direttamente su calcio piazzato a rientrare dal lato corso sinistro dell’area con deviazione di testa in barriera di Mendicino a disorientare Campani. Un’esistenza speciale per il capitano odierno proprio nel giorno del suo 24esimo compleanno.

Galvanizzato, l’Avellino continua ad attaccare a testa bassa ma mancano la lucidità necessaria e le alternative in panchina per Braglia che allora si tiene stretto il punto ripartendo dai buoni segnali del secondo tempo in vista del Monopoli.

Paganese-Avellino 1-1, il tabellino

Marcatori: 44’ pt rig. Diop, 24’ st Aloi.

Paganese (3-5-2): Campani; Sbampato, Schiavino, Sirignano; Mattia (31’ st Carotenuto), Onescu, Bonavolontà (31’ st Scarpa), Gaeta, Squillace; Diop (18’ st Mendicino), Guadagni (18’ st Cesaretti). 

A disp.: Bovenzi, Fasan, Esposito, Perazzolo, Cigagna, Curci, Bramati, Isufaj. All.: Erra.

Avellino (3-4-3): Leoni; Ciancio, Rocchi, L. Silvestri; Rizzo (24’ st Adamo), Aloi, D’Angelo, Tito; Santaniello (28’ st Dossena), Bernardotto, Fella (42’ st Bruzzo).

A disp.: Pane, M. Silvestri, Mariconda, Nikolic. All.: Braglia.

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria. Assistenti: Piazzini di Prato e Bahri di Sassari.

Note: al 14’ st Santaniello sbaglia un calcio di rigore, espulsi 43’ pt L. Silvestri, 47’ st Onescu; ammoniti Ciancio, Sbampato, Onescu, Gaeta per gioco scorretto, D’Angelo per comportamento non regolamentare.