Operaio polacco ‘litiga’ con tutti: ore di panico a Calabritto

0
7

Calabritto – Ore di paura la notte scorsa a Calabritto dove un operaio di origine polacca, pregiudicato, per futili motivi, mentre si trovava all’interno di un locale pubblico ha dato inizio ad un violento litigio con un avventore. La lite è poi sfociata in una vera e propria aggressione fisica. Nel tentativo di sedare gli animi è intervenuta una guardia giurata presente che però è stata anch’essa aggredita dall’energumeno in evidente stato di agitazione, sicuramente acuito dal caldo e da qualche bevanda alcolica di troppo. I Carabinieri della locale Stazione, già in servizio esterno per le attività di prevenzione predisposte dal Comando Provinciale di Avellino, sono intervenute sul posto riportando la calma e provvedendo a trasferire aggressore ed aggrediti presso la locale guardia medica per le prime cure del caso. Mentre tentava di calmarlo, l’operaio polacco ha aggredito anche il medico di turno, causandogli la rottura degli occhiali ed una ferita al volto. A questo punto i Carabinieri sono intervenuti con decisione tentando di circoscrivere la furia violenta dell’esagitato. ma sono stati anch’essi fatti oggetto di un tentativo di aggressione che non è riuscito grazie alla reattività ed alla professionalità dei militari operanti. I quali dopo aver provveduto ad immobilizzare l’uomo, lo hanno tratto in arresto per resistenza, minaccia a pubblico ufficiale ed interruzione di pubblico servizio, per aver impedito al medico di guardia di esercitare la propria attività in soccorso anche degli altri feriti. Tutti gli aggrediti sono stati ricoverati all’Ospedale civile di Sant’Angelo dei Lombardi per contusioni e traumi guaribili nel giro di una decina di giorni. L’arrestato invece è stato tradotto presso il locale carcere di Sant’Angelo dei Lombardi a disposizione della locale Procura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here