Omicidio Lippiello, i due indagati fanno scena muta davanti al Gip

0
1091
Tribunale_Avellino_Aula

BAIANO- Hanno scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere i due indagati per l’omicidio di Felice Lippiello, avvenuto qualche settimana fa in Via De Santis a Baiano. Salvatore e Francesco Crisci, padre e figlio, difesi dagli avvocati Maurizio Lo Sapio e Antonio Falconieri, raggiunti lunedì scorso da un decreto di fermo di indiziato di delitto per omicidio volontario e detenzione di arma firmato dal pm Vincenzo Toscano.

Si attende che il Gip Giulio Argenio ora si esprima sulla richiesta di convalida del fermo eseguito dai Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino e sulla custodia cautelare per padre e figlio, accusati di avere ucciso il cinquantaquattrenne all’interno del cortile condominiale della palazzina di Via De Santis a Baiano. Numerosi gli indizi raccolti dai militari che sarebbero alla base del provvedimento su cui oggi si dovrà esprimere il Gip.