Avellino, ucciso a coltellate: domani riprenderà il processo. Il punto

Domani riprenderà il processo ai due fidanzati accusati del concorso nell'omicidio di Aldo Gioia, 53enne di Avellino ucciso a coltellate.

0
1049

Domani riprenderà il processo ai due fidanzati irpini accusati del concorso dell’omicidio di Aldo Gioia. La scorsa udienza, dopo la richiesta della Procura di processo immediato, è stata avanzata una richiesta di perizia sugli imputati (a processo c’è la figlia più piccola della vittima e il suo fidanzato). 

Un aspetto molto importante quello sollevato dalla difesa per accertare la capacità di intendere e di volere dei due ragazzi e quella di sostenere un processo.

I fatti, al centro dell’inchiesta, hanno conquistato le prime pagine dei giornali nazionali. La tragica della sera, del 23 aprile, Aldo Gioia fu accoltellato mentre si trovava sul divano di casa. 

Le urla del 53enne avevano permesso alla moglie e all’altra figlia di salvarsi. Il fidanzato della figlia della vittima è accusato di aver sferrato le coltellate. A inchiodare i due ragazzi una serie di chat raccolte dagli investigatori.