Oggi al Carcere Borbonico lo spettacolo del duo Crosta-Testa

0
3

Avellino – Il nuovo anno si apre all’insegna della musica. Il Comune di Avellino e l’associazione ‘Igor Stravinsky’ hanno promosso, per questo pomeriggio, lo spettacolo del duo Alessandro Crosta e Nadia Testa su musiche di Popp, Borne, Godard e Offenbach. L’esibizione si terrà presso la sala del Carcere Borbonico alle ore 17.00. Il duetto Alessandro Crosta al flauto e Nadia Testa al pianoforte si esibirà in un concerto classico dal titolo “Un flauto all’Opera”: in programma variazioni, trascrizioni e parafrasi su temi di opere famose quali la Traviata e Rigoletto di Verdi, la Carmen di Bizet, ma anche Galop, Polke e Valzer in linea con i tradizionali repertori musicali di inizio anno. Il concerto organizzato dal Comune di Avellino in collaborazione con l’associazione Igor Stravinsky, rientra nel cartellone “Christmas fun”.
L’ingresso è gratuito. Il duo Stravinsky, da anni mecenate della musica classica in Irpinia e non solo, è composto dal flautista Alessandro Crosta, diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino forgiandosi sugli insegnamenti di Nicola Caiazza. Dopo aver proseguito gli studi in Svizzera con Conrad Klemm, ha conseguito il “Konzertdiplom” in terra elvetica presso la “Musikhochschule” di Winterthur-Zurigo. Laureato in “Discipline della Musica – Flauto” con la votazione di 110 e lode, è stato premiato in numerose competizioni musicali con vari primi premi e borse di studio. Si è esibito in importanti festival e rassegne internazionali, come solista con l’Orchestra di Plovdiv (Bulgaria), l’Orchestra di Minsk (Bielorussia), l’Orchestra del Teatro di Craiova (Romania), l’Orchestra del Conservatorio di Avellino, l’Orchestra da Camera di Caserta, l’Orchestra da Camera di Latina. La pianista avellinese Nadia Testa, docente al Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, laureata in Discipline musicali – Musica da camera – ha suonato in Italia ed all’estero come solista ed in formazioni cameristiche. Direttore di produzione di spettacoli musicali multimediali e di fiabe musicali, è autrice di articoli su M. Clementi, S. Prokofiev e A. Dvorak. Ha curato la collana “L’Irpinia e il suo Teatro” che raccoglie la storia teatrale della provincia e la tradizione musicale che da sempre accompagna gli usi e costumi irpini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here