Rifiuti, Enzo De Luca: “Col sistema O.R.SO più trasparenza nel ciclo”

0
237

L’Osservatorio Regionale sulla Gestione dei Rifiuti utilizzerà dal primo aprile in via esclusiva il nuovo sistema unificato per l’acquisizione dei dati e il calcolo della percentuale di raccolta differenziata.

I Comuni e gli altri soggetti tenuti a comunicare i dati sulla gestione ambientale di competenza dovranno servirsi dell’applicativo web denominato ‘O.R.SO’. Il nuovo sistema permetterà di monitorare in modo sicuro e capillare l’andamento della gestione ambientale, consentendo alla Campania di allinearsi alla stragrande maggioranza delle Regioni italiane nelle procedure di raccolta ed elaborazione delle informazioni sul ciclo integrato ambientale.

Sul prossimo Bollettino Ufficiale della Regione Campania sarà pubblicato il decreto del Direttore Generale all’Ambiente con cui si approva il disciplinare tecnico che ridefinisce “i soggetti coinvolti nella raccolta dei rifiuti, i rispettivi ruoli, le modalità di compilazione del database”, si legge nel provvedimento, che contiene anche le schede riferite ai Comuni e all’impiantistica.

Alla luce delle modifiche intercorse al Documento di Organizzazione e funzionamento dell’Osservatorio nel 2016 e nel 2017, il decreto individua i soggetti obbligati alle comunicazioni previste dal decreto legislativo 152/06, specificando termini e modalità delle procedure da seguire.

Con questo provvedimento diviene vigente e operativo il riassetto del sistema di monitoraggio e controllo del ciclo integrato ambientale, proposto sin dal suo insediamento alla presidenza del rinnovato Osservatorio dal sen. Enzo De Luca, in accordo con l’assessore all’Ambiente della Campania, il Vicepresidente della Giunta regionale, on. Fulvio Bonavitacola.

“Il ritorno dei poteri ordinari, ormai imminente con la piena operatività degli Enti d’Ambito nei prossimi mesi, sarà accompagnato da una nuova metodologia affidabile, sicura ed efficiente per monitorare l’andamento del ciclo integrato dei rifiuti, garanzia di trasparenza per gli amministratori locali, gli operatori del settore, ma soprattutto, per i cittadini”, ha dichiarato il Presidente dell’ORGR, De Luca.