Nuovo Stadio Partenio: ecco i nomi dell’affaire con gli arabi.

Nuovo Stadio Partenio: ecco i nomi dell’affaire con gli arabi.

15 Aprile 2015

Caccia ai petrodollari, quelli che servirebbero per il nuovo stadio Partenio. Tutto vero, ancorché la regia non sia quella del presidente Taccone. Lui non ne sa nulla, difatti s’è affrettato a smentire (non ufficialmente, ma ne ha parlato con amici).

Ma c’è chi ci sta provando, anche senza un preciso mandato societario. Alla stampa araba ne ha parlato Tatyana Lorenzini, ex tante cose (attrice, starlette tv, miss, politica e chi più ne ha più ne metta) e ora imprenditrice, che ha spiegato come sia alla ricerca di possibili investitori.

Una storia curiosa, che è rimbalzata dai siti arabi per fare il giro anche su alcuni siti di economia. Ma se l’Avellino Calcio non ne sa nulla (almeno, così dice) chi c’è dietro questo tentativo?

L’arcano è presto spiegato. Ci sarebbe (forse potremmo anche evitare di usare il condizionale) Gaetano Tedeschi, che pare sia in ottimi rapporti con la Lorenzini.

Mica una grande sorpresa, tra l’altro. Perché l’ex presidente dell’Avellino Calcio non ha fatto mistero, soprattutto di recente, di essere intenzionato a tornare a fare parte della società che un tempo aveva presieduto (per la verità, non è esattamente la stessa, considerate le vicissitudini degli anni passati), in un modo o in un altro.

Mesi fa aveva fatto capolino in città e aveva colto l’occasione per più di un faccia a faccia con il presidente Taccone: si era parlato di alcuni progetti (forse anche dello stadio), Tedeschi pare si fosse detto disposto a dare il suo contributo.

Poi, se n’erano perse le tracce, anche se le sue intenzioni, ben chiare fin da allora, non erano mai tramontate.

E ora, il colpo di scena.

Approfittando della sua amicizia con Tatyana Lorenzini e sapendo dei suoi rapporti con il mondo arabo, Tedeschi starebbe tentando di piazzare questo colpo: andare alla ricerca di possibili investitori, interessati a partecipare al progetto del nuovo stadio Partenio (un progetto da 45 milioni di euro), e presentarsi da Taccone con la sua carta vincente.

Naturalmente, tra il dire e il fare c’è sempre di mezzo il mare. Mica un’impresa da poco trovare gente (pur danarosa) disposta a investire in uno stadio di provincia (altra cosa se il campionato in corso dovesse chiudersi come tutta la città si aspetta).

Dovesse riuscirci (anche in parte, naturalmente), Tedeschi si accrediterebbe alla grande presso il presidente Taccone.

Che, per ora, smentisce (normale, non è sua la regia dell’operazione), ma sa bene come un successo dell’iniziativa potrebbe fare comodo a lui e all’Avellino Calcio.

Operazione appena partita (e tutt’altro che facile), di cui si attenderanno sviluppi.

Comunque vada, non è una bufala. Anche se (per ora) l’Avellino Calcio non è direttamente coinvolta.

Leggi tutta la storia:


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<