Nuovo Dpcm, Governo sulla scia di Lazio e Campania: presto mascherine all’aperto in tutta Italia

Nuovo Dpcm, Governo sulla scia di Lazio e Campania: presto mascherine all’aperto in tutta Italia

2 Ottobre 2020

I numeri sono ancora distanti da quelli di altri Paesi europei, ma il picco “netto” dei contagi raggiunto negli ultimi due giorni ha fatto alzare il livello di guardia. I dati, il day by day, sono costantemente monitorati ma è come sempre la curva la vera osservata speciale. E’ in questo quadro che palazzo Chigi e il ministero della Salute lavorano al prossimo Dpcm, atteso entro mercoledì sera. La proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio resta confermata, così come in blocco vengono prorogate tutte le misure di protezione e sicurezza.

Il trend in salita potrebbe però indurre il Governo a imprimere una stretta ulteriore. Sulla scia di quanto fatto da alcune Regioni, ultime Lazio e Basilicata, potrebbe essere esteso a tutta Italia l’obbligo dell’utilizzo delle mascherine all’aperto. “Il Governo valuta settimana per settimana. C’è una cabina di regia , non è da escludere. Dobbiamo fare in modo che i numeri restino bassi”, spiega la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa. E se il premier Giuseppe Conte frena (“Siamo in costante contatto con le regioni e il Cts, ma al momento non abbiamo deliberato misure in questa direzione”, assicura), l’accelerazione potrebbe arrivare dopo l’analisi dei dati di domani. 

“Ci diverse realtà che hanno già adottato questo provvedimento e noi abbiamo sempre cercato di armonizzare le misure sul territorio nazionale – spiega una fonte che lavora al dossier – almeno  laddove c’è un inasprimento delle misure. Al momento non è sul tavolo ma non è da escludere”. Il Dpcm mantiene le restrizioni attuali anche per quel che riguarda gli stadi. Resta il limite di mille persone per le partite di serie A e di 200 per gli eventi (sportivi e non) che si svolgono in luoghi chiusi.