Nuovo clan Partenio: dalle armi alle aste giudiziarie, completata in Aula la ricostruzione delle indagini

Nuovo clan Partenio: dalle armi alle aste giudiziarie, completata in Aula la ricostruzione delle indagini

5 Marzo 2021

Renato Spiniello – E’ durata oltre cinque ore l’audizione del luogotenente dell’arma dei Carabinieri di Avellino che ha eseguito le indagini sul nuovo clan Partenio.

Il militare, nell’aula bunker di Poggioreale, rispondendo alle domande della pm della Dda di Napoli Simona Rossi, ha ricostruito le indagini che hanno portato nell’ottobre 2019 alle misure interdittive nei confronti di 23 persone, molte delle quali finite in carcere con le accuse, a vario titolo, di associazione a delinquere di tipo mafioso, usura, estorsioni, detenzione di armi e altro ancora.

Il luogotenente, che nella precedente udienza si era concentrato su alcuni episodi di racket su cui aveva indagato, ha completato il resoconto dell’attività investigativa anche sotto il profilo delle aste giudiziarie, su cui secondo gli inquirenti avevano messo le mani alcuni affiliati al clan dei Galdieri.

Il prossimo 19 marzo, sempre a Poggioreale, è atteso il contro-esame da parte degli avvocati difensori, tra questi Gaetano Aufiero, Nicola Quatrano, Raffaele Bizzarro e Gerardo Santamaria.