Nuovi 6×3 in città: dopo il bacio Mancino-De Mita, arriva il “Tavolo della Conservazione”

Nuovi 6×3 in città: dopo il bacio Mancino-De Mita, arriva il “Tavolo della Conservazione”

9 Aprile 2019

Renato Spiniello – L’anno scorso fu il bacio tra Nicola Mancino e Ciriaco De Mita a “colorare” la campagna elettorale di Avellino, questa volta – con largo anticipo – tocca a una rappresentazione, che a tratti ricorda quasi la raffigurazione del Cenacolo di Leonardo Da Vinci, del “Tavolo della Conservazione” andato in scena a via Tagliamento lo scorso venerdì.

I volti di Nicola Mancino, Maurizio Petracca, Rosetta D’Amelio, Giuseppe e Ciriaco De Mita, Enzo De Luca e Lello De Stefano, per la verità non tutti presenti a quel tavolo, sono disegnati insieme con l’ex Presidente del Senato che porge un piatto contenente una pizza con un punto interrogativo. “Chi ci serviranno questa volta?” cita il manifesto riferendosi al candidato apicale e facendo un chiaro riferimento a quanto accaduto lo scorso anno con la scelta ricaduta sull’avvocato Nello Pizza.

Insomma, tutto si può dire tranne che in città non manchi la fantasia nelle competizioni elettorali. Come per il Bacio Mancino-De Mita, l’autore di questi nuovi manifesti resta ignoto. Non si può dire lo stesso degli altri 6×3 già visti affissi in città nei mesi scorsi. “W la Libertà”, “Mai Più” e “#FacciamoFesta” hanno infatti chiara provenienza.