Novara-Avellino, le probabili formazioni

Novara-Avellino, le probabili formazioni

23 Settembre 2017

Claudio De Vito – Avellino e Novara navigano nell’abbondanza in avvicinamento alla sfida del “Piola” che per i biancoverdi è un vero e proprio tabù mentre per i padroni di casa rappresenta un punto di ripartenza per porre fine alla discontinuità di questo avvio di torneo.

Novellino ripristina per tre quarti la linea difensiva che ha approcciato la stagione con i rientri di Suagher e Rizzato. Ngawa si è fatto largo e prenota la maglia di terzino destro in vantaggio su Laverone. Radu è diventato la scelta primaria tra i pali.

A centrocampo le quotazioni di Moretti sono in rialzo per concedere un po’ di riposo a Di Tacchio. Molina e Bidaoui interpreti inamovibili delle fasce per mantenere inalterato il tasso di pericolosità. Asencio sgomita ma in avanti tornerà la formula ArdeMoro. Lupi con quattrocento tifosi al proprio fianco per invertire la rotta in trasferta.

Il Novara recupera Casarini e Sansone per la panchina ma soprattutto Mantovani pronto a prendere il posto di Chiosa al centro. C’è anche Dickmann che però non sarà utilizzabile. Maniero mette la freccia nel tridente e supera Macheda per la maglia di terminale offensivo con Di Mariano e Da Cruz ai lati. Ronaldo il faro della mediana.

Le probabili formazioni del match (fischio d’inizio alle 15):

Novara (4-3-3): Montipò; Golubovic, Troest, Mantovani, Calderoni; Moscati, Ronaldo, Sciaudone; Di Mariano, Maniero, Da Cruz.

A disp.: Farelli, Benedettini, Del Fabro, Casarini, Sansone, Chiosa, Macheda, Schiavi, Orlandi, Dickmann, Chajia. All.: Corini.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

Ballottaggi: Mantovani-Chiosa 55%-45%.

Avellino (4-4-1-1): Radu; Ngawa, Suagher, Migliorini, Rizzato; Molina, D’Angelo, Moretti, Bidaoui; Morosini; Ardemagni.

A disp.: Lezzerini, Pecorini, Marchizza, Kresic, Camarà, Castaldo, Falasco, Di Tacchio, Lasik, Asencio, Paghera, Laverone. All.: Novellino.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Gavazzi.

Ballottaggi: Ngawa-Laverone 55%-45; Moretti-Di Tacchio 55%-45; Morosini-Asencio 55%-45%.

Arbitro: Saia di Palermo. Assistenti: Colarossi di Roma 2 e Sechi di Sassari. Quarto uomo: Sozza di Seregno.