Neonato deceduto alla Città Ospedaliera, un ginecologo indagato

0
21

Avellino – E’ stata effettuata ieri l’autopsia sul corpo del bambino morto lunedì alla Città Ospedaliera prima di nascere.
Al momento il professore Lamberto Pianese ha potuto solo accertare che il neonato è stato trattenuto più del dovuto nell’utero materno. L’esame autoptico parla di ‘morte per mancanza di afflusso di sangue placento fetale’,ora bisogna stabilire se quanto accaduto poteva essere evitato o se come sostengono i medici, si è trattato di una disgrazia imprevedibile. Intanto sul caso prosegue l’indagine della Procura della Repubblica di Avellino, dopo la denuncia esposta dai giovani coniugi di Candida. Come per prassi, il Sostituto Procuratore Filomena Rosa avrebbe iscritto nel registro degli indagati il medico del Pronto Soccorso che avrebbe effettuato la visita ginecologica lunedì all’arrivo della partoriente al Pronto Soccorso della struttura ospedaliera di Contrada Amoretta. Inoltre, l’attività è ancora aperta al fine di stabilire se esistono atteggiamenti omissivi da parte di qualche medico oppure per accertare che si sia trattato purtroppo di una tragica fatalità. Comunque per stabilire la verità bisognerà attendere l’esito dell’esame effettuato sugli organi del neonato. Risultati che dovrebbero conoscersi tra un mese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here