Natale 2021 – I presepi più gettonati

Natale 2021 – I presepi più gettonati

10 Ottobre 2021

Addobbare case e negozi non è facile quando arriva il periodo natalizio, ecco quindi che potrebbe tornare utile avere a portata di mano una guida rapida e facile da consultare, relativa a quelle che sono le idee più originali per la realizzazione di un presepe.

Tantissimi materiali e temi possono essere sfruttati per rappresentare nel migliore dei modi la nascita di Gesù.

I presepi più graditi dagli italiani

Tra i presepi più graditi dagli italiani si trovano quelli realizzati in materiali pregiati come ad esempio quelli in ceramica. Il presepe di Natale per il 2021 potrebbe essere realizzato quindi all’insegna del lusso, alla ricerca di articoli mai banali o scontati. Questi presepi sono anche delle ottime idee regalo, in occasione di onomastici o compleanni vicini al periodo natalizio. Ovviamente devono essere destinati a persone credenti che danno importanza al significato del presepe.

I presepi in ceramica sono adatti anche come oggetto di valore da sfoggiare in uno studio, sul bancone di un negozio o sul desk di una qualsiasi altra attività aperta al pubblico. Non bisogna quindi ricollegarlo esclusivamente all’ambiente domestico.

Va sottolineato inoltre che per molte persone i presepi sono anche oggetti da collezione.

Altra alternativa è quella di scegliere rappresentazioni grafiche, cioè riprodotte su carta, cartone o altro materiale stampabile. Queste idee sono indicate per chi vuole risparmiare o semplicemente non dedicare troppo spazio alla natività. Le grafiche possono essere realizzate in maniera autonoma tramite pc o commissionabili a grafici esperti.

Molto apprezzati sono anche i presepi realizzati dai bambini, solitamente composti da statuine in cartapesta, tappi di sughero, tappi di plastica e altri materiali di recupero. Questi presepi portano con sé, oltre all’importanza dell’evento che simboleggiano anche quella di essere stati fabbricati dalle mani dei più piccini.

Come impreziosire i presepi

A prescindere dal presepe scelto, è possibile impreziosire la natività con tanti piccoli accorgimenti.

Prima di tutto non è da sottovalutare il fascino del muschio, preferibilmente sintetico, in modo da non intaccare la natura. Il muschio dona un senso di calore, richiamando in maniera chiara il bosco. Nel caso in cui lo si voglia ricreare manualmente è possibile utilizzare dei batuffoli di cotone, colorandoli con una vernice spray, verde e atossica.

Altro trucchetto è quello di usare i nastri argentati o dorati per decorare gli alberi di Natale, come contorno del presepe. Questi nastri infatti possono essere sfruttati come ottime cornici. Sul mercato ne esistono di tantissimi colori e modelli. Alcuni sono voluminosi, simili ai boa piumosi che le sarte cuciono ai bordi dei vestiti. Altri sono costituiti da piccole striscioline, simili a dei fili.

Nel caso in cui si opti per un presepe di ceramica, gli si può creare una base colorata da usare come appoggio, in modo da simulare il verde dell’erba e il giallo della paglia. Per farlo basta andare in cartoleria e chiedere della carta crespa colorata, da arricciare a piacimento.

Dove acquistare il presepe o i materiali utili per realizzarlo?

Se si desidera optare per dei presepi di valore come quelli di ceramica, meglio rivolgersi a rivenditori qualificati ed esperti, in modo da non incorrere in investimenti sbagliati. Questo è importante sia per acquisti personali che per oggetti da lasciare in dono a qualcuno. In quest’ultimo caso, se ci si rivolge a rivenditori poco professionali, si può correre anche il rischio di fare una brutta figura, acquistando materiali scadenti e non certificati.

Chi vuole invece realizzare un presepe in autonomia, può reperire i materiali ovunque: in cartoleria, nei discount o sfruttando ciò che ha in casa.

In conclusione quindi il presepe è veramente un oggetto affascinante, che vanta una storia antica e che tutt’oggi, a distanza di anni, lascia a bocca aperta sia grandi che piccini.