Musicultura 2020: 53 artisti in gara, l’unico irpino è il cantautore Berlino84

0
339

Selezionati tra 760 proposte provenienti da tutta Italia i 53 artisti in gara per l’edizione 2020 di Musicultura, il Festival della canzone Popolare e d’Autore.

I 53 accederanno alle audizioni dal vivo del concorso in programma tra febbraio e i primi di marzo, poi la giuria di Musicultura selezionerà la rosa dei 16 finalisti, protagonisti di un concerto al Teatro Persiani di Recanati ad aprile e le cui canzoni comporranno il CD compilation della XXXI edizione. Due degli otto vincitori verranno scelti tramite social, gli altri dal Comitato Artistico di garanzia. Campania e Lombardia sono le regioni più rappresentate, l’unico irpino in gara è invece il cantautore Berlino84, al secolo Fabio Picciocchi.

Ecco l’elenco completo degli artisti in concorso per Musicultura 2020:

Leonardo Angelucci (Roma), Marco Arati (Reggio Emilia), Beatrice Arnera (Alessandria), Berlino84 (Avellino), Blindur (Napoli), Matteo Carmignani (Venezia), Cobalto (Biella), Cogito (Venezia), Costanza (Livorno), Fabio Curto (Cosenza), Alberto De Luca (Sondrio), Disarmo (Asti), Domo Emigrantes (Lodi), Ernest Lo (Pescara), Frey (Piacenza), Fabrizio Gatti (Roma), Jacopo Genovese (Messina), Giannicaro (Vicenza), Carmine Granato (Napoli), Guastavoce (Caserta), Hanami (Napoli), H.E.R. (Foggia), Il Diavolo & l’Acqua Santa (Urbino), I miei migliori complimenti (Sondrio), Insonia Rosa (Bergamo), Lamine (Trapani), La Zero (Napoli), Lemuri (Bari), Giacomo Leonardi (Rimini), Magma (Caltanissetta), Metalli (Napoli), Miele (Caltanissetta), Olden (Perugia), Luna Palumbo (Salerno), PeppOh (Napoli), Picciotto (Palermo), Alex Ricci (Roma), Paolo Rig8 (Torino), Rebi Rivale (Treviso), Rossella (Verona), Salba (Ragusa), Senna (Roma), Sergio (Varese), Setak (Pescara), Skerna & Aperkat (Campobasso), SofSof (Reggio Calabria), Spacca il silenzio! (Napoli), The Flyers (Reggio Calabria), The Vito Movement (Palermo), Toto Toralbo (Napoli), Ulula & LaForesta (Verona), Stefano Vergani (Milano), Vhelade (Milano).