Muore travolto da montagna di terreno, da gennaio secondo decesso sul lavoro in Irpinia

0
8

Quello di R. M. ieri a Montella è il secondo decesso sul lavoro registrato in Irpinia da inizio anno. L’uomo originario di Contrada è stato letteralmente travolto da una massa di terreno mente era al lavoro in un cantiere nell’area Pip di Montella.

Siamo solo a maggio e sono 176 casi registrati nel Paese, di cui otto in Campania. L’anno scorso in Italia si sono registrati 678 morti sul lavoro (più del 2014, che ne contava 661). Di questi 87 sono deceduti in Campania. Osservando i dati pubblicati sul sito dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (Inail), le tabelle danno un’idea di cosa accade, quante denunce per infortuni e quanti decessi avvengono nel corso degli anni, quali settori mietono più vittime, qual è l’età più a rischio.

Come un po’ dappertutto, anche da noi costruzioni e manifatturiero sono ai primi posti. Nel 2014 le morti bianche, avvenute non subito ma solo dopo la denuncia di infortunio, tra Avellino e provincia sono state 10 mentre a Salerno 23, a Napoli 28, Caserta 10, Benevento 9. La CGIA di Mestre, infine, comunicava che lo scorso anno i decessi sul lavoro in Irpinia sono stati 11.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here