Moscati, prorogata sospensione senza stipendio per i sanitari No vax

0
1353

Prorogata la sospensione nei confronti dei dipendenti del ruolo sanitario ovvero dei dipendenti già sospesi che non hanno effettuato la vaccinazione anti Sars-Cov-2 fino alla comunicazione, da parte degli stessi, dell’avvenuto completamento del ciclo vaccinale primario ovvero della somministrazione della dose di richiamo e comunque fino al 31 dicembre 2022.

Lo ha deciso l’Azienda Sanitaria “Moscati” di Avellino in un’apposita determina applicando le misure previste dal Governo per medici, infermieri e Oss irriducibili del vaccino contro il Covid-19.

Si tratta di 6 operatori sanitari e 4 amministrativi per cui sono state disposte le “vacanze obbligate” senza stipendio fino al prossimo 31 dicembre, a meno che questi non completino il ciclo vaccinale contro il Coronavirus.

In prima battuta lo stop all’attività lavorativa (con azzeramento della retribuzione) era stato previsto fino al 15 giugno, ma con il decreto legge Riaperture è stata introdotta una modifica che riguarda appunto la proroga del periodo di sospensione in caso di inadempimento rispetto all’obbligo vaccinale, che è stato esteso fino alla fine dell’anno per gli esercenti le professioni sanitarie e i lavoratori negli ospedali e nelle Rsa. Fino alla stessa data – si legge nel decreto – rimane il green pass per visitatori in Rsa, hospice e reparti di degenza degli ospedali.