Montoro S. – Frana: a frazione Aterrana monta la protesta

0
4

Montoro Superiore – Monta la protesta dei cittadini della frazione di Aterrana, colpita il 28 settembre scorso dalla frana a causa di un forte alluvione. La gente del luogo esige dalle istituzioni un’attenzione maggiore verso massi e detriti bloccati alle falde dei monti ma pronti ad essere scaraventati a valle dal primo temporale arrecando danni a masserizie e persone. Il Comune non è stato a guardare e si è attivato riconvocando tutti gli enti della somma urgenza quali il Consorzio di Bonifica, l’Autorità di Bacino, il Genio civile e la Regione Campania. Via Cupa – la zona martoriata dall’alluvione – ospita le case comunali da assegnare a nove famiglie bisognose, ma si notano ancora i segni del fango e terreno all’interno. A protestare sono tutte quelle persone che hanno vissuto cinque mesi fa una notte da incubo. “Non siamo più disponibili ad accettare passivamente nuovi rinvii. Abbiamo bisogno di risposte certe per evitare che i danni piccoli e grandi che abbiamo subito, diventino più pesanti dei macigni che sono passati davanti alle nostre case”. Ad Aterrana, borgo medioevale, le persone sono pronte a scendere in piazza: “Ci hanno detto che la struttura doveva essere realizzata in tufo per abbellire il centro storico – precisano alcuni residenti – invece trasformerà la stradina in una vasca nella quale confluirà tutta l’acqua piovana”. La protesta è montata anche perché i cittadini non notano la messa in sicurezza che si aspettavano per la loro frazione. (di Dante Grimaldi)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here