Montoro, a Palazzo Macchiarelli prende vita l’opera di Irene Russo

0
10

Inaugurata sabato pomeriggio nel cortile di Palazzo Macchiarelli a Montoro “In-natural“un’opera ambientale luminosa site-specific, a cura di Irene Russo, che, nell’accostamento di moduli verticali cilindrici, ripropone l’idea di un bosco.

Volontà dell’artista è quella di restituire al Palazzo una natura perduta, quel paesaggio scomparso, fatto di alberi ed orti che un tempo presumibilmente lo circondavano. Nell’uso del plexiglass e dell’alluminio, materie contemporanee per eccellenza, Irene Russo crea una fitta foresta che, investita dalla luce, origina una ritmata scansione delle ombre. Così nell’illusione del movimento, nel rincorrersi di luci ed ombre, il bosco prende vita in maniera “innaturale”.

Irene Russo, classe 1985, nasce ad Avellino e si laurea all’Accademia di Belle Arti di Napoli in Decorazione e Pittura. La pittura di Irene risente degli influssi nord-europei dovuti agli studi in Polonia, presso l’Uniwersytet Artystyczny w Poznaniu, in cui frequenta il corso di pittura del professor Piotr C. Kowalski e sperimenta diverse tecniche grafiche.

Completa la sua formazione con la specializzazione in graphic design presso l’Ilas Scuola Superiore di Comunicazione di Napoli. Attualmente vive a Mercogliano e lavora tra Avellino, Napoli, Milano, Londra e Poznan.