Montella – Il fiuto del Carabiniere… salvati sette cuccioli

26 Settembre 2005

Montella – Era notte inoltrata quando la pattuglia dei Carabinieri della Compagnia di Montella, guidati dal Capitano Nicola Mirante, effettua un controllo presso la Stazione ferroviaria di Montella – una costruzione ancora funzionante ma abituale ritrovo nelle ore notturne di persone poco raccomandabili o che comunque intendono sfuggire agli occhi indiscreti della popolazione. La temperatura era particolarmente bassa e l’aria estremamente pungente quando i due militari addentrandosi nei locali della Stazione hanno udito un sottilissimo pianto provenire dalle rotaie. Ad occhio nudo e dalla posizione in cui erano non si scorgeva niente, ma qualcosa, forse il “fiuto”, ha spinto i militari ad addentrarsi nel buio della notte, lungo quelle rotaie così fredde ed apparentemente interminabili. Dieci metri più in la’, accoccolati uno accanto all’altro vi erano sette amabili cuccioli, tremanti, affamati, impauriti. Le rigide regole del servizio, i compiti seppur importanti affidatigli, tutto è passato in secondo piano… bisognava far qualcosa. Pochi minuti e la macchina dei Carabinieri si è trasformata in un caldo e tenero giaciglio per i poveri orfanelli. Una rapida e molto apprezzata pappa è stata preparata nella cucina della Caserma della Compagnia dei Carabinieri e dopo aver giocato un po’ con i militari presenti, hanno trovato ospitalità presso il convento dei frati francescani di Montella. I sette cuccioli, ora sono in ottima salute e attendono solo una famiglia disposta a coccolarli…


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.