Montella – Comunità Montana: in arrivo 6 milioni di euro

16 Novembre 2005

Montella – Si è concluso con un successo il primo bimestre del Pir Ambito 3 denominato “Itinerari irpini di pregio” di cui la Comunità Montana Terminio Cervialto è soggetto responsabile. Nei giorni scorsi, infatti, a Montella si è riunito il comitato d’Ambito per il visto dei conformità da apporre alle istanze relative proprio al primo bimestre. Ottantotto i progetti esaminati, relativi sia ai soggetti pubblici che a quelli privati. Di questi, ottantasette sono stati considerati aderenti alle linee strategiche del Pir e quindi hanno ottenuto il visto di conformità. Adesso il soggetto responsabile, e cioè la Comunità Montana Terminio Cervialto, provvederà ad inviarli all’Amministrazione Provinciale. Seguirà poi il passaggio allo Stapa Cepica che provvederà all’istruttoria definitiva e, quindi, alla redazione dell’apposita graduatoria. Stesso iter verrà seguito per i prossimi tre bimestri. La fase di selezione delle istanze, dunque, andrà avanti per i prossimi sei mesi. Gli ottantasette progetti ritenuti conformi alla strategia del Pir prevedono un investimento complessivo di 6.936.025 euro. Il contributo complessivo è pari a 4.298.000 euro. Due progetti sono stati presentati da soggetti pubblici – nello specifico dal Comune di Caposele e dal Comune di Morra De Sanctis – per un investimento complessivo di 500mila euro. I restanti ottantacinque, invece, sono stati presentati da soggetti privati. Di questi:

– 44 progetti si riferiscono alla misura 4.8 relativa all’ammodernamento delle aziende agricole per un importo complessivo di 4.284.000 euro

– 30 progetti si riferiscono alla misura 4.15 relativa all’imprenditoria giovanile per un importo complessivo di 750.000 euro

– i restanti 11 progetti sono spalmati tra le altre misure accese dal Pir in questione.

La maggior parte dei progetti presentati si riferisce sia all’ammodernamento che alla creazione ex novo di strutture ricettive: dalle country house agli agriturismo fino ad altre tipologie di esercizi turistici extra alberghieri.

Gli investimenti previsti dal Pir relativi all’ammodernamento, ma anche alla creazione, di aziende agricole con finalità turistiche vanno ad aggiungersi ad un’importante serie di azioni già messe in campo dalla Terminio Cervialto funzionali alla realizzazione di una rete di strutture per la ricettività che possano attrezzare il territorio proprio dal punto di vista turistico:

– misura 4.5 del Pit Borgo Terminio Cervialto relativa ai programmi di investimento a sostegno delle piccole e medie imprese turistiche per un importo totale di 14.600.000 euro. Sono in via di istruttoria i 55 progetti presentati lo scorso luglio.
– misura 1.10 del Pit del Parco dei Monti Picentini sempre a sostegno dell’imprenditoria in campo turistico.

Soddisfatto Nicola Di Iorio, presidente della Comunità Montana Terminio Cervialto: “Il riscontro che abbiamo avuto anche con i Pir conferma la bontà della scelta del tema strategico effettuata dal partenariato locale su proposta della Terminio Cervialto. La valorizzazione del turismo rurale si inserisce in un contesto più generale ed in una strategia complessiva che sembra darci ragione, soprattutto in considerazione delle risposte che arrivano dai privati. E’ questa la conferma che alla base di tutte le progettazioni esiste una lettura del territorio che è corretta ed aderente alla realtà sulla quale interveniamo. Da questi investimenti ci aspettiamo delle risposte importanti, significative, valide. E’ un passo in avanti per attrezzare il nostro territorio sotto il profilo della ricettività e dell’ospitalità”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.