Montefredane, perseguitati dopo l’acquisto di una villa all’asta: emesso divieto di avvicinamento

0
5

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Montefredane hanno dato esecuzione al provvedimento emesso dal Tribunale di Avellino con il quale è stata disposta la misura del “Divieto di avvicinamento alle persone offese” per un uomo della provincia di Napoli.

L’attività prende spunto dalla denuncia presentata dalle vittime che, disperate dal clima di paura in cui erano costrette a vivere, avevano rivolto la loro richiesta di aiuto ai Carabinieri, sempre attenti a perseguire tanto odiose fattispecie criminose.

Attraverso una certosina e riservata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Avellino e composta sia di raccolta di prove documentali che di escussione di persone informate sui fatti, i Carabinieri hanno accertato la veridicità dei fatti ricostruendo date, luoghi e modalità esecutive con cui si erano materializzate le condotte persecutorie, scaturite dall’acquisto di una villa all’asta giudiziaria.

L’Autorità Giudiziaria, concordando pienamente con le risultanze investigative dell’Arma, ha dunque emesso nei confronti dell’uomo il provvedimento

Articolo precedenteAncora lavoro irregolare in Irpinia: scattano altre sanzioni
Articolo successivoSummonte, deturpazione di bellezze naturali e furto di legna: nei guai un 30enne
Giornalista. Ottimo. Leva (calcistica) dell’86. Sono laureato in Scienze Politiche all’Ateneo di Salerno con tesi in Diritto Amministrativo Europeo e un Master di II livello in Economia e Gestione delle Imprese. Ma la mia è una vita dedicata allo sport, più precisamente al calcio. A raccontarlo ho cominciato sin da piccolo e con Irpinianews, il giornale online al quale mi sento più affine, sto diventando grande. Da due anni in forza alla redazione, prima come cronista di calcio minore e successivamente, anche come inviato, a seguire le vicende dell’Avellino Calcio. Il web è il mio mondo, mi piace catturare e offrire notizie in tempo reale. Ho lavorato presso l’ufficio stampa del Comune di Salerno, con l’agenzia di stampa Mediapress, ho preso confidenza con il mondo dei social network e della condivisione di informazioni.