Montefredane – E’ guerra in casa centrosinistra

15 Novembre 2005

Montefredane – È una calma apparente quella che si respira tra le mura del Comune di Montefredane, dopo i tumulti che hanno fatto sussultare più volte l’amministrazione Panza. Tutto tace. O quasi. Si spengono le polemiche pubbliche ma si accendono le trattative. Quelle silenziose. Tipiche del periodo pre-elettorale. E i protagonisti della scena politica locale sembrano già nel pieno di una campagna promozione che la dice lunga sulla crisi, mai confermata, a palazzo di città. Da una parte c’è chi ha le idee molto chiare. Dall’altra chi attende momenti più propizi per sferrare l’attacco. Chi, ancora, aspetta di vedere dove tira il vento. Insomma la matassa avrà bisogno ancora di tempo per essere districata. Certo è che le alleanze di un tempo sembrano essere saltate. L’intesa Troncone-Trasente (Margherita) che aveva sostenuto l’attuale sindaco Antonio Panza nelle ultime elezioni amministrative è, oramai, un lontano ricordo. Il vice sindaco, Vera Trasente, infatti non sembrerebbe più disposta a ‘sacrificare’ la sua candidatura a primo cittadino (come nel 2001 quando l’ex sindaco Carmine Troncone le aveva ‘preferito’ Antonio Panza). Lo stesso Troncone (che attualmente appoggia l’opposizione dall’esterno) potrebbe avanzare il suo nome nella prossima competizione. Idee chiare, invece, per la Quercia decisa, come non mai, a correre con una lista a parte, capeggiata, con ogni probabilità, da Valentino Tropeano. L’Udeur, che fa capo al consigliere di minoranza Antonio Troisi -che aveva sottoscritto qualche anno fa un accordo di ‘non belligeranza’ con la Giunta Panza- potrebbe fare la differenza. L’esponente del Campanile, proprio in vista delle elezioni, aveva sollecitato più volte i partiti del centrosinistra ad un confronto. Confronto mai avvenuto e che ha sollevato il disappunto di Troisi e compagni. Insomma un puzzle complesso che manca del tassello principale: il sindaco Panza. L’attuale numero uno di palazzo di città potrebbe presentare ancora la sua candidatura… anche se, per il momento, il suo nome resta congelato. Ma in attesa di schiarite c’è chi pensa già a giocare il suo asso nella manica. (di Marianna Morante)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.