Monteforte – D’Acierno risponde a De Stefano

0
1

L’avvocato Carmelina d’Acierno capogruppo del Centrosinistra per Monteforte così risponde al Sindaco di Monteforte Antonio De Stefano: ” questa volta la misura è colma e, sia a nome del gruppo Centro Sinistra per Monteforte che mio personale, ti invito, per il futuro, a far uso di locuzioni che, pur se non appropriate al ruolo che ricopri, siano quanto meno consone a persona di buona educazione. L’espressione “…propaganda di basso livello di un manipolo di inconcludenti oppositori…” (da te riportata nella nota del 7 settembre scorso), anche se contestualizzata, non fa altro che palesare una inaudita volontà offensiva nei confronti della nostra minoranza consiliare ed una inadeguatezza argomentativa davvero fuori dal comune. Hai avuto l’onore di far parte del Consiglio Comunale di Monteforte Irpino, rivestendo vari ruoli, da diversi lustri e dovresti avere imparato che chi siede nei banchi dell’opposizione ha tanto il diritto-dovere di vigilare sull’operato dell’amministrazione quanto quello di formulare suggerimenti e aiuti nell’interesse della collettività. I consiglieri di opposizione non hanno una funzione di governo vera e propria (delegata invece alla maggioranza ed alla giunta comunale), ma una funzione di stimolo, di controllo e di verifica dell’attività amministrativa. E tale ruolo io rivendico con forza e pretendo c he nel futuro, quando scrivi o leggi dichiarazioni, tu abbia almeno l’educazione di rispettare la dignità politica e personale di chi non è d’accordo con te e , magari, evitare di dar fiato a chi dietro di te si acquatta. Nella cd. ‘vicenda trasporti’, e senza negare il merito a nessuno ( e di ciò pure si potrebbe discutere) va riconosciuto al gruppo “Centro sinistra per Monteforte “ e soprattutto al consigliere Martino Della Bella, di avere svolto fino in fondo il proprio compito stimolando e controllando l’attività dell’organo di governo. E finiamola qui! Il protagonismo polemico , la critica chiusa, aprioristica e velenosa che da vari mesi vai portando avanti (con il solo scopo di offendere le persone del gruppo politico cui appartengo) è diventata stucchevole ed autoreferenziale. Mettiti l’anima in pace: fino a quando durerà il nostro mandato dovrai sopportare una opposizione alla quale non sei stato mai abituato e che avrà sempre al centro i bisogni dei cittadini, unici soggetti ai quali dobbiamo rispondere”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here