Minacce e colpi di machete contro porta abitazione dell’ex moglie: arrestato 61enne

0
6

Ha sfondato a colpi di machete la porta di casa della ex moglie, ma prima che potesse fare del male alla donna, è stato messo in fuga dall’arrivo di una volante della Polizia di Stato, e poco dopo fermato e portato in carcere. E’ accaduto a San Cipriano d’Aversa, nel Casertano; lo stalker è un 61enne che, 10 anni fa, si era separato dalla moglie, da cui ha avuto due figli, andandosene a vivere a Giugliano in Campania (Napoli), dove si è rifatto una vita con un’altra donna.

L’uomo, però, non ha mai tagliato i ponti con la prima famiglia, che continuava a perseguitare; il 61enne, hanno accertato i poliziotti del Posto Fisso Operativo di Casapesenna, accampava continue pretese in particolare sulle proprietà della moglie, e per questo si presentava ogni giorno sotto casa della donna, offendendo e minacciando lei e i due figli.

L’ultima volta però si è presentato armato di machete con l’intenzione di farsi autorizzare dalla ex a gestire una proprietà; al rifiuto della donna, il 61enne è diventato una furia, e ha sfondato la porta di casa con l’arma. Intanto la figlia ha contattato il Posto Fisso della Polizia di Stato che è intervenuta arrestando l’uomo, che risponde di stalking, tentata estorsione, danneggiamento aggravato, porto e detenzione illegale di arma impropria.