Milioni di visualizzazioni e 500mila follower su Tik Tok: è di Grottaminarda il “mago” dei social

0
7901

Paolo Vitagliano, 36enne di Grottaminarda, grazie a Tik Tok ha ottenuto milioni di visualizzazioni con più di 500 mila follower. Ha prodotto e condiviso quasi 200 video, con un totale di oltre 250 milioni di visualizzazioni, senza contare le condivisioni su terze pagine dove ne ha realizzate altre decine di milioni.

Lavora per un’azienda irpina e da circa un anno ha scalato diverse posizioni su Tik Tok ed Instagram come creatore di contenuti di intrattenimento. Iniziando con l’ausilio di trucchi e di semplici software di montaggio, pian piano ha saputo perfezionarsi implementando la produzione con attrezzature per costruire le scenografie, soprattutto con il chromakey, il mitico telo verde e “l’invisibile green man”, che vengono utilizzati come base al fine di produrre gli effetti speciali applicando lo sfondo o gli oggetti desiderati in post produzione.

Cosa fondamentale in questo ambito è l’aver imparato a gestire la geolocalizzazione, battendola, ossia è riuscito diffondersi anche fuori dal proprio ambito territoriale, ha capito come costruire la sua unicità sviluppando il proprio personal branding, distinguendosi brillantemente nei social dove c’erano tanti competitor più influenti di lui, venendo emulato da tiktoker italiani e americani, nonché dal vincitore di America’s Got Talent.

Paolo ha sempre avuto una particolare predisposizione per i trucchi da illusionista, ed è definitivamente esploso e si è affermato come content creator di prodotti audiovisivi applicando a questo suo hobby l’editing computerizzato, e i video ne sono la prova.

Tutto è nato per gioco durante il lockdown – spiega Paolo –  avendo molto tempo a libero ho semplicemente utilizzato le risorse che avevo a disposizione, come il mio smartphone ed un computer. Per me è stato come un gioco da condividere con gli amici. Pian piano però mi sono reso conto che in realtà i video funzionavano ed erano apprezzati e condivisi dalle persone, tant’è che il video più visualizzato ha finora ottenuto 46 milioni di visualizzazioni. Tutto ciò non ha fatto altro che stimolare sempre di più la mia creatività strutturando così un vero e proprio team di lavoro, che definire lavoro è un parolone perché ci divertiamo come i pazzi a realizzare questi sketch, e il tutto lo si può riscontrare anche dai back stage. L’elemento che ha fatto la differenza è stato l’intuizione di non creare uno skatch classico ma di mostrare, parallelamente a questo, anche il dietro le quinte, dove viene svelato il “trucco” in fase di registrazione. Infatti la vera attrattiva è il disvelamento, perché tutti siamo curiosi di capire come sia stato realizzato quel tipo di effetto speciale. A questo proposito nei miei format ho ideato ed inserito anche dei contest dove bisogna individuare il momento esatto dell’effetto, denominato “Scopri il Taglio”.