Migliori integratori per la Prostatite: quale scegliere

Migliori integratori per la Prostatite: quale scegliere

16 Settembre 2021

Cos’è la prostatite

La prostatite è un’infiammazione che interessa la prostata, una ghiandola dell’apparato genitale e riproduttivo maschile, che si trova posizionata alla base del pene.
Colpisce circa il 40% degli uomini in particolare dai 50 anni in su, ma può interessare anche soggetti più giovani.
L’infiammazione di questa ghiandola è molto fastidiosa e i sintomi tipici sono problemi nella minzione come il bruciore, dolore durante i rapporti sessuali, eiaculazione precoce, infertilità, incontinenza e calo del desiderio sessuale.
La cause è nella maggior parte dei casi una colonizzazione batterica che deve essere prontamente curata per evitare il progredire dei fastidi e l’aumento di dimensioni.
Nei casi in cui il dolore e altri sintomi siano particolarmente insistenti è importante rivolgersi comunque alle cure di un medico.
La prostatite e l’ipertrofia prostatica benigna devono essere diagnosticate dall’andrologo dopo un accurato esame obiettivo e controlli diagnostici approfonditi. Questo serve per accertare lo stadio e per abbinare eventuali farmaci, che possono fermare il processo infiammatorio e i fastidi conseguenti.
Gli integratori elencati possono fare la differenza nella vita quotidiana come in quella intima, specie se i sintomi sono lievi e se la prostatite è agli esordi.
In molti casi, specialmente agli esordi, gli integratori possono essere coadiuvanti in quanto diminuiscono i fastidi e permettono di non avere problemi sia a livello fisico che nella vita intima.
Ecco quali scegliere tra i migliori integratori per la prostatite.

Come funziona Prostamol

Prostamol è uno degli integratori per la prostatite più pubblicizzati dai media contro questa infezione batterica e pare sia efficace.
Contribuisce, infatti, a garantire il corretto funzionamento della prostata, in quanto è indicato per tutti coloro che soffrono di ipertrofia prostatica benigna.
Cos’è l’Ipertrofia Prostatica benigna? È uno dei
E uno dei disturbi più frequenti di questa ghiandola dell’apparato genitale e sessuale maschile. L’incidenza è soprattutto in età anziani, dopo i 75 anni, ma può interessare anche uomini di 30 anni.
Il principio attivo più importante di questo integratore è la Serenoa Repens, nota proprio per essere efficace contro la prostatite batterica che provoca l’ingrossamento pronunciato della ghiandola stessa.
Questo integratore è quindi indicato per gli uomini più avanti negli anni che si trovano curare una ghiandola sovradimensionata.
Per questo Prostamol non è soltanto benefico per la prostatite, ma anche per le vie urinarie e per favorire il completo svuotamento della vescica. Proprio questo è uno dei motivi alla base delle infezioni che possono interessare la zona già infiammata.
Di conseguenza l’integratore è ottimo per prevenire altri tipi di fastidi, come le cistiti e le uretriti, che sono più frequenti negli uomini con prostatite.
Questo integratore va preso una volta al giorno con una sola compressa perché abbia gli effetti positivi che promette e aumentare le dosi è inutile, come si potrebbe pensare.
Chi lo ha provato riferisce di aver notato soprattutto una diminuzione delle volte in cui deve recarsi al bagno per svuotare la vescica, quindi con un miglioramento anche del sonno notturno che non viene interrotto.

DelthaPROST® funziona?

Un altro integratore per la prostatite è DelthaPROST® di produzione italiana che si pone tra quelli indicati per chi ha scoperto da poco di soffrire ipertrofia prostatica benigna e anche per coloro che voglio prevenire questo disturbo legato anche all’avanzare dell’età.
Anche in questo caso i benefici sono soprattutto relativi a un miglioramento della funzione urinaria e alla prevenzione di sintomi tipici della prostatite, come la minzione a getti.
Tra gli ingredienti di questo integratore uno in particolare è importante da segnalare, per la capacità che ha di ridurre lo stato infiammatorio, cioè il teoside.
Questa sostanza riesce a esercitare nello specifico un controllo sull’enzima alfa-reduttasi, che è alla base dello stato infiammatorio della prostata.
Nelle indicazioni è comunque raccomandata l’assunzione dell’integratore associata alla terapia farmacologica prescritta dal medico per potenziare gli effetti positivi.
Un’altra azione molto importante di questo integratore è la riduzione della carica batterica e quindi della decongestione della ghiandola.
DelthaPROST® va assunto sotto forma di compresse, una volta al giorno con un bicchiere d’acqua.

Prostaticum, l’integratore migliore per la prostata

In base alle opinioni dei medici su Prostatricum e agli effettivi risultati nel miglioramento dei fastidi relativi alla prostatite, è il migliore integratore da scegliere.
La conferma è il fatto di essere un prodotto all’avanguardia, completamente naturale e per questo senza controindicazioni o possibilità di reazioni allergiche ai principi attivi.
Contiene alcune tra le sostanze vegetali che meglio si prestano ad alleviare l’infezione della ghiandola prostatica, a diminuire le volte in cui si urina e anche migliorare l’attività sessuale.

Sono i 3 aspetti più importanti che finalmente possono essere affrontati con un solo integratore, che è completo e che agisce in modo mirato.
Tra le sostanze presenti nell’integratore per la prostatite Prostaticum c’è l’estratto di Saw Palmetto, noto per le proprietà curative dell’atrofia testicolare e appunto per le infiammazioni della prostata.

A questo si aggiunge un provvidenziale effetto afrodisiaco, che fa risalire in tutti gli uomini che lo assumo i livelli della libido, migliorando sensibilmente la vita intima.
Un altro sostanza presente è l’estratto di Ginkgo Biloba che migliora la circolazione del sangue e quindi la vascolarizzazione dei tessuti che sono meglio ossigenati. In tal senso può essere usato anche per combattere la disfunzione erettile.
Infine c’è l’Echinacea che agisce sull’infiammazione che spesso si sviluppa nel tratto urinario in conseguenza di residui che rimangono nella vescica, che non si svuota completamente.

L’effetto è importante per evitare che all’infezione della prostata se ne aggiungano altre, che porterebbero ulteriori fastidi.
Tutti gli effetti benefici di questo integratore si possono intendere anche in senso preventivo.
L’assunzione di Prostatricum consiste in 3 compresse al giorno, 2 delle quali da prendere prima di pranzo e la terza prima di cena con acqua.
La confezione contiene 30 compresse con le quali si potranno finalmente allontanare i fastidi dovuti alla prostatite.
Un prodotto come Prostatricum completamente naturale è acquistabile soltanto dal sito ufficiale usufruendo anche di un eventuale sconto, che conferma anche il buon rapporto qualità/prezzo.