Mezzo milione alle fasce deboli e sospensione tributi locali, ma anche call-center, app e contest: ecco il Piano Straordinario dell’Amministrazione

Mezzo milione alle fasce deboli e sospensione tributi locali, ma anche call-center, app e contest: ecco il Piano Straordinario dell’Amministrazione

16 Marzo 2020

Renato Spiniello – Mezzo milione di euro dal Piano di Zona per la fasce più deboli, 100mila euro dall’Amministrazione per l’acquisto di mascherine o altro materiale utile a limitare il contagio da covid-19, e poi la sospensione dei tributi locali, una task-force comunale, un call-center, un’app per restare aggiornati e un contest con dei premi per tenere impegnata la comunità.

E’ il Piano Straordinario d’interventi per l’emergenza Coronavirus previsto dall’Amministrazione Festa, svelato, come consuetudine negli ultimi giorni, dallo stesso primo cittadino in diretta su Facebook al termine della Giunta convocata in mattinata.

La fascia tricolore si è detta pronta a un eventuale peggioramento delle condizioni, ricordiamo che il picco dell’emergenza sanitaria non è ancora stato raggiunto, e ha voluto ringraziare quanti sono in prima linea in questo periodo: dalla Polizia Municipale alle varie forze dell’ordine, fino agli operatori di Irpiniambiente, i sanitari e i volontari.

Come detto, chi ha pagato la Tosap o avrebbero dovuto pagarla, sarà, rispettivamente, rimborsato o esentato per questo periodo, mentre i tributi locali (tra cui anche la Tari) e i canoni comunali saranno differiti al 1 giugno, questo per aiutare famiglie, imprese e commercianti, nonostante Palazzo di Città non goda proprio di ottima salute dal punto di vista finanziario (“In questo momento non ci interessa il pre-dissesto” ammette Festa).

L’aiuto alla fasce più deboli proverrà dai fondi del Piano di Zona: mezzo milione di euro per interventi che riguarderanno la consegna domiciliare di pacchi alimentari e medicinali, ma anche eventuali esigenze di alloggi. Non è esclusa la possibilità di definire dei bonus economici: “Attendiamo, in questo senso, la risposta della Regione” dice Festa.

Ovviamente si continuerà con la sanificazione delle strade: “Sarà garantita la massima sicurezza e la tutela della salute pubblica” assicura il sindaco, mentre la nuova casa delle associazioni e della Protezione Civile è stata individuata a Rione Mazzini. A Piazza del Popolo incentivati smart-working e ferie: solo il 50% dei dipendenti è presente al Comune.

Altre iniziative riguarderanno la task-force comunale, il call-center per ogni tipo di richiesta, l’app per restare aggiornati e altre iniziative sociali e ricreative come il contest #coronavintus.