Mercogliano – sicurezza stradale, approvato il progetto da 550 mila euro

0
16
Municipio di Mercogliano
Municipio di Mercogliano

Approvato il nuovo piano di viabilità dall’amministrazione comunale di Mercogliano, che ha accolto la proposta del Consigliere Delegato al Traffico Ernesto Primo, ed i suggerimenti tecnici dell’Assessore ai Lavori Pubblici Modestino Gesualdo.

Il nuovo progetto consiste nell’adozione di una serie di interventi tesi a migliorare la sicurezza dei cittadini, dei pedoni e degli automobilisti.

Abbiamo deliberato– spiega Ernesto Primo- l’approvazione del progetto, che prevede un impegno di spesa di 550 mila euro, per asfaltare tutte le strade comunali, per garantire la pubblica incolumità. Gli standard di sicurezza costituiscono l’obiettivo prioritario della nostra azione amministrativa, finalizzata anche ad incrementare il turismo con un impatto  estetico e funzionale, per i forestieri che, si avvicendano, nel periodo estivo, attratti dalla nostra offerta culturale, dalle bellezze paesaggistiche e naturali. Ambiente, riduzione dei fattori inquinanti, miglioramento della rete stradale, cultura e sentimento religioso sono il volano dello sviluppo economico locale”.

Non un restyling di facciata, quindi, ma un impegno concreto a prevenire il rischio di incidenti stradali per l’obsolescenza della rete viaria.

“Inoltre, con un “tavolo tecnico” composto dal Sindaco Massimiliano Carullo, dal presidente della Provincia di Avellino Domenico Gambacorta – continua il Consigliere delegato al Traffico- e l’Abate Ordinario del Santuario di Montevergine Don Riccardo Luca Guariglia, dopo aver personalmente effettuato i sopralluoghi lungo la strada provinciale che conduce all’Abbazia fondata da San Guglielmo da Vercelli, siamo riusciti a finanziare, per l’importo di 220 mila euro, anche la messa in sicurezza dell’intero percorso stradale, reso più rischioso dal cedimento di alcuni costoni”.

La collaborazione, la sensibilità del Presidente Gambacorta, dell’Abate Guariglia, unite all’ obiettivo della nostra amministrazione di rendere accessibile ai pellegrini, ai turisti, ai visitatori, il rinomato luogo di fede, senza alcun margine di rischio per la loro incolumità, costituisce la dimostrazione del valore delle sinergie, per la realizzazione del bene comune, al quale tendiamo quotidianamente ogni giorno, con spirito di servizio e di abnegazione” – conlcude Ernesto Primo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here