Mercogliano – Saccardo, rapporto enti/istituzioni: ‘Più aiuto ai Comuni’

16 Settembre 2005

Mercogliano-I Comuni, i sindaci, vanno aiutati dagli enti sovracomunali. Incoraggiati nelle loro iniziative e progettualità che spesso impiegano tempo per trovare un risvolto pratico. Ed ogni occasione è buona per ricordare l’importanza di questo bisogno. La pensa così il primo cittadino di Mercogliano, Tommaso Saccardo, relativamente al rapporto enti locali e istituzioni. “Bisogna affrontare il problema dei Comuni, primo anello di congiunzione della lunga catena della governance territoriale. Per questo c’è bisogno di un continuo confronto dialettico con Provincia, Regione, istituzioni al fine di incoraggiare e sostenere il lavoro dei parlamentini locali e ridurre i tempi della burocrazia”, spiega Saccardo. Insomma, secondo il sindaco del comune alle falde del Partenio è necessario ricercare le condizioni giuste per dare risposte più immediate al territorio. “Ricerche di finanziamento, progettualità, idee, attività che continua – vedono costantemente impegnati i Comuni, già fortemente penalizzati dalle manovre centrali, non devono trovare ulteriore ostacolo nelle lungaggini burocratiche. Per questo occorre un dialogo sereno con tutti”. Il primo cittadino Saccardo avrà modo di far presente questo gap domani mattina, al centro sociale Campanello di Mercogliano in occasione del convegno ‘La memoria nel futuro’, organizzato dal circolo locale della Margherita al quale sono stati invitati gli onorevoli Mancino e De Mita, nonché gli assessori e consiglieri regionali del Fiorellino, De Luca, Sena e Anzalone e il coordinatore provinciale della Margherita, Domenico Covotta. (Antonietta Miceli)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.