Mercogliano città a misura di disabili, in arrivo anche la consulta

0
47

Alfredo Picariello – Mercogliano città a misura di disabili, in arrivo anche la consulta. Dopo il finanziamento regionale per l’allestimento di una giostra per bambini diversamente abili nella villa comunale e la previsione, secondo le intenzioni dell’assessore alle Politiche Sociali Elena Pagano, di uno spazio ad hoc sempre per disabili presso il centro sociale “Rachele Izzo” di Torrette, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vittorio D’Alessio, grazie al lavoro anche in questo caso dell’assessore Pagano e degli uffici comunali – in particolare del responsabile del settore amministrativo Marianna Argenziano – ha pubblicato sul sito del Comune l’avviso-regolamento “per il funzionamento della consulta per i problemi dei cittadini diversamente abili”.

Un altro importante passo in avanti verso la piena integrazione, dunque, per Mercogliano. Che potrebbe diventare una città-modello sotto questo punto di vista. La consulta, infatti, è un organismo consultivo del Comune finalizzato alla tutela dei cittadini diversamente abili.

“Sarà – spiega l’assessore Pagano – l’organismo di partecipazione attiva dei cittadini diversamente abili e delle loro famiglie alla vita amministrativa del Comune con funzioni consultive e propositive. Le funzioni della consulta sono tante, tra le altre credo sia molto importante, ad esempio, la possibilità di sollecitare la piena attuazione degli interventi delle leggi in tema di abbattimento delle barriere architettoniche presenti a Mercogliano, oppure prevenire e combattere ogni forma di emarginazione e di discriminazione dei soggetti disabili, soprattutto nel settore dell’inserimento lavorativo”.

L’assemblea sarà formata dai singoli cittadini diversamente abili e dai loro familiari residenti a Mercogliano, ogni privato cittadino residente a Mercogliano sensibile ai problemi della disabilità che chieda di dare il proprio contributo alla Consulta, nonché dai rappresentanti (anche non residenti) delle associazioni e delle organizzazioni no-profit che hanno
sede legale nel Comune di Mercogliano e/o operanti sul territorio comunale e che hanno come scopo sociale la tutela dei diritti dei disabili e che inoltre sono già legalmente costituiti.

Una volta istituita la consulta, ogni associazione di nuova costituzione, operante sul territorio del Comune di Mercogliano ed avente come scopo la tutela dei diritti dei disabili, potrà comunque designare il proprio rappresentante in seno alla consulta. Il suddetto avrà, al pari degli altri membri, la piena titolarità del diritto al voto. L’adesione alla consulta è gratuita. Non sono previsti gettoni, indennità, rimborsi spesa.

La richiesta di adesione, redatta secondo lo schema allegato all’avviso, deve essere sottoscritta dal legale rappresentante e deve indicare il nominativo della persona formalmente incaricata di rappresentare l’associazione nella consulta nonché di un suo delegato supplente. La domanda deve essere corredata da copia dell’atto costitutivo e dello statuto dell’associazione e
dovrà essere consegnata entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 30/11/2021 attraverso una delle seguenti modalità:

1) con consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Mercogliano (piano primo della sede Municipale di Piazza Municipio);
2) trasmessa a mezzo PEC all’indirizzo protocollo.mercogliano@pec.it.

Dopo l’avviso, sulla base delle richieste che arriveranno si formerà la consulta.