Mercato immobiliare in ripresa anche in Irpinia.

Mercato immobiliare in ripresa anche in Irpinia.

29 Aprile 2015

Compravendite immobiliari ed erogazione mutui in ripresa in Italia ed anche in Irpinia. La conferma arriva dalle agenzie immobiliari avellinesi.

Il dato che fa ben sperare tutto il comparto delle costruzioni è stato diffuso dall’Istat e fa riferimento al mercato immobiliare che, nel corso del 2014, ha ripreso a muoversi facendo registrare un segno positivo. Cosa che non avveniva da sette anni.

In particolare, sono aumentate, nei mesi di ottobre,novembre e dicembre dello scorso anno le compravendite di immobili ad uso abitazione con una crescita generale, rispetto allo stesso trimestre del 2013, del 4,9%, che sale addirittura al 5,8% se si prendono in considerazione solo le regioni meridionali.

Tra ottobre e dicembre il 92,5% dei trasferimenti di proprietà ha riguardato immobili ad uso abitazione ed accessori (155.909), il 6,8% unità immobiliari ad uso economico (11.411) e lo 0,7% (1.136) unità immobiliari ad uso speciale e multiproprietà (esclusi i posti barca). La ripresa ha riguardato tutte le tipologie d’uso, in misura maggiore le unità immobiliari ad uso economico (+9,2%, a fronte del +4,8% per le unità ad uso abitazione ed accessori).

Un trend, quello riscontrato dall’Istituto di Statistica che, in provincia di Avellino, viene confermato anche dalle agenzie immobiliari che operano sul territorio.

“In effetti dopo un annus horribilis, sul finire del 2014 si sono registrati segnali di ripresa – conferma Luigi Chiusano di Tecnocasa – che si stanno confermando anche in questi primi mesi del 2015. C’è più richiesta e si stanno chiudendo più contratti. Certo, non è che il mercato abbia preso a correre, ma rispetto a come andavano le cose prima ci sono ottimi segnali”.

Ad agevolare la compravendita è stato sicuramente il crollo dei tassi di interesse.

Come riferisce sempre l’Istat, anche per i mutui, finanziamenti ed altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare stipulati con banche o soggetti diversi dalle banche il 2014 è un anno di crescita: +9,2% sul 2013, con gli aumenti più decisi, al di sopra della media nazionale, che si sono registrati al Sud con un +13,6%.

“In effetti – aggiunge Luigi Chiusano – stipulare contratti di mutuo con tassi tra il 2,80% e il 3,30% è qualcosa che non si vedeva da quasi tren’anni”.

L’andamento è in netta crescita anche nel primo quadrimestre del 2015.

Per i dati ufficiali è ancora presto, ma da una lettura empirica si può ipotizzare che, almeno in Irpinia, la crescita che si sta registrando possa essere superiore a quella appena diffusa dall’Istat.

“Finalmente qualcosa si muove anche ad Avellino – fa eco Emilio Valentino, titolare con Nicola Del Sorbo dell’agenzia Abaco Immobiliare -. Posso confermare che c’è un’attenzione maggiore, quantomeno la gente comincia a chiedere nuovamente di visionare appartamenti, cosa che, in un periodo di totale scoramento come quello di qualche anno fa, nemmeno faceva più. La crescita confermata dall’Istat fa ben sperare, anche se siamo ben al di sotto dai livelli di transazioni che si registravano fino a 7-8 anni fa. Per chi è in cerca di una casa – aggiunge Valentino -, è indubbio che questo sia il momento ideale per acquistare, specie per chi deve rivolgersi ad una banca per un contratto di mutuo, con i tassi di interesse che sono davvero molto convenienti”.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.