Mercato, Confesercenti diffida il Comune: “Individuare ad horas un’area idonea o sarà chiesto il risarcimento dei danni subiti”

Mercato, Confesercenti diffida il Comune: “Individuare ad horas un’area idonea o sarà chiesto il risarcimento dei danni subiti”

19 Giugno 2020

Alpi – L’associazione imprenditori irpini di Confesercenti, con il suo legale, l’avvocato Ciro Aquino, diffida il Comune di Avellino e chiede di individuare ad horas un’area idonea allo svolgimento del mercato bisettimanale, ormai al palo da sei mesi. Ovviamente, con la diffida si chiede anche di allestire e mettere a disposizione l’area individuata agli ambulanti per consentire lo svolgimento delle loro attività “ad oggi ingiustamente precluse”.

“In alternativa – si legge nella diffida – ripristinare l’attività mercatale in Piazzale degli Irpini (anche mediante la rotazione turnaria con lo stallo degli autobus), previo implementamento della stessa secondo le prescrizioni a suo
tempo rese dall’Asl di Avellino”. “Con l’ulteriore avvertimento che, in difetto, sarà dato ulteriore impulso agli atti processuali e sostanziali volti al risarcimento di tutti i danni subiti, alla punizione, in sede penale e contabile, dei colpevoli e per la declaratoria di illegittimità degli atti adottati”.

“La presente – scrive ancora l’avvocato Aquino – anche al fine di tutelare e salvaguardare i primari interessi della
tutela della salute, dell’igiene pubblica e della gestione delle pubbliche risorse economiche e per l’accertamento della sussistenza di danni ambientali, igienico-sanitari, ed erariali, nonché sulla commissione di eventuali reati, e conseguire la giusta punizione di coloro che verranno individuati quali eventuali responsabili”.