Mercati finanziari: il futuro degli investimenti è nel trading algoritmico?

Mercati finanziari: il futuro degli investimenti è nel trading algoritmico?

2 Maggio 2021

Il settore del trading digitale ha vissuto una vera e propria rivoluzione: se fino a qualche anno fa il trading interessava solo gli esperti di finanza, nell’ultimo periodo in Italia si è osservato un deciso cambio di rotta ed il trading è diventato un metodo di investimento sfruttato anche dai piccoli risparmiatori.

Chiunque decida di entrare nel mondo degli investimenti non può dunque fare a meno di informarsi sul trading ed in particolare di informarsi sulle nuove tipologie di trading che si stanno affermando nel nostro paese. Tra queste bisogna sicuramente citare il trading algoritmico, che da molti investitori è considerato il futuro del trading online e da alcuni è considerato addirittura il futuro del mondo degli investimenti.

Cos’è il trading algoritmico?

Il punto di partenza è la definizione di trading algoritmico, necessaria per inquadrare questa tipologia di trading e le sue principali caratteristiche. Quando si parla di algo trading si fa riferimento ad un metodo di trading online che sfrutta l’analisi del mercato e la valutazione di particolari indicatori per scegliere quando aprire e chiudere le posizioni finanziarie.

In realtà il margine di libertà lasciato al software di trading dipende dalla volontà dell’investitore: alcuni investitori desiderano solo ricevere dei segnali sulle possibili finestre di investimento, altri invece affidano al software anche la compravendita degli asset presenti in portafoglio. Per conoscere i migliori algoritmi per il trading onlineil suggerimento è quello di affidarsi ad esperti del settore che sappiano aiutare l’utente ad operare nei mercati finanziari, riducendo per quanto possibile il rischio di investimento.

I segnali di trading che vengono analizzati dal software per dare indicazioni sugli investimenti o per avviare direttamente la compravendita possono essere diversi. In genere i software analizzano il livello di volatilità degli asset con cui l’investitore ha deciso di operare e le variazioni di prezzo degli stessi asset.

I numeri del trading algoritmico

Recenti studi del settore hanno messo in evidenza degli interessanti numeri per il trading algoritmico. E’ stato stimato infatti che circa il 90% di tutte le operazioni che ogni giorno vengono effettuare sui mercati finanziari siano in realtà gestite da software che lavorano in automatico, o che comunque danno segnali di apertura e di chiusura delle posizioni ai traders.

Il successo del trading automatico e la sua diffusione in Italia si possono spiegare prendendo in esame i vantaggi di questa tipologia di trading. In particolare bisogna sottolineare la possibilità di ottenere numerosi dati con cui poter analizzare il mercato e la possibilità di ottenere anche direttamente dei segnali di investimento. Ciò semplifica notevolmente la vita dei traders, che non dovranno occuparsi di raccogliere ed analizzare manualmente le informazioni.

Con l’algo trading si guadagna davvero?

L’algo trading rappresenta ad oggi una valida opportunità di investimento, anche per coloro che non hanno molta esperienza nel settore finanziario. Va sottolineato comunque che le migliori performance sono raggiunte dai traders con maggiore esperienza, i quali sono in grado di analizzare con occhio critico le previsioni fatte dal software di analisi ed eventualmente di correggere il tiro.

Per questo motivo il consiglio è di investire del tempo nella formazione personale. Online ci sono svariati corsi di trading, suddivisi in base al livello ed al grado di approfondimento dei contenuti. Prima di iniziare ad investire è consigliabile anche seguire delle lezioni sulla gestione del capitale a disposizione e sulla gestione del rischio, temi indispensabili per evitare di commettere degli errori banali e di andare incontro a delle perdite che si sarebbero potute evitare senza difficoltà. E’ consigliabile infine investire solo il capitale che si sarebbe disposti a perdere, senza mettere in gioco il denaro di cui si ha bisogno per sostenere le spese della vita quotidiana.