Meo: “Fa piacere adesione De Conciliis a progetto Meloni”

0
3

L’ex consigliere provinciale Ettore de Conciliis avendo aderito al movimento di Gianni Alemanno “Prima l’italia” rafforza anche in città ed provincia il progetto politico di Officina per l’Italia, nato da una idea di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia e che vede in prima linea Gianni Alemanno e Magdi Cristiano Allam. “Non è propriamente un ritorno a casa, ma la naturale prosecuzione della mia esperienza politica sempre dalla stessa parte. Sovranità nazionale e sovranità monetaria: la nostra sarà una battaglia contro l’Europa dei banchieri e dei burocrati, irresponsabili, che non rispondono ad alcuna logica popolare. Altra priorità è la lotta alla immigrazione clandestina. Esistono pericolosi buonismi che rischiano di stravolgere la nostra tradizione, le nostre leggi, i nostri usi e le nostre costumanze. Non possiamo più tollerare la ricezione di imposizioni europee contrarie ai nostri interessi nazionali, così come l’Italia non può più da sola sopportare l’enormità dei flussi migratori che guardano all’occidente”. L’adesione di de Conciliis ad Officina per l’Italia crea le condizioni per un percorso politico, oltre che umano che da anni condivido con l’amico Ettore, prosegue Arturo Meo, che anche nella nostra provincia possa determinare quel cambio di rotta necessario per riavvicinare la politica ai cittadini. E, come afferma la Meloni, conclude Meo, riteniamo che il moderatismo vada bene in tempi di “pace”. Noi moderati non siamo. Portiamo avanti con convincimento una opposizione al governo delle larghe intese che pensa solo a rimandare e mantenere la propria poltrona sulle spalle degli italiani. Siamo in guerra contro gli speculatori internazionali e gli euro-banchieri che strozzano la linfa vitale della nostra economia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here