Materasso ortopedico vs memory foam

Materasso ortopedico vs memory foam

7 Aprile 2021

Dormire su un materasso di buona qualità può fare davvero la differenza sul tuo sonno e sulla qualità della vita in generale. Se hai problemi a dormire o se soffri di male alla schiena, alle spalle o alle gambe, avere il giusto materasso può essere la soluzione per una notte più serena.

Come forsegià sai, sul mercato esistono tantissimi modelli di materassi, con caratteristiche e materiali diversi. Trovare il miglior materasso ortopedico o in schiuma per le proprie esigenze non è facile, ma conoscendo le tipologie più diffuse e i loro vantaggi ci si potrà orientare un po’ più facilmente nella scelta.

Principalmente ci si può trovare a scegliere fra i materassi ortopedici e quelli realizzati in memory foam.

Il miglior materasso ortopedico è più rigido di altri ed è perfetto per sostenere in modo ottimale la schiena e seguendo la curva naturale della spina dorsale, oltre che quella del collo e degli altri arti.

La sua struttura ergonomica migliora il tuo sonno supportando il corpo e i muscoli senza andarli a comprimere, evitando quindi di svegliarsi con i tipici dolori articolari come il torcicollo.

Il materasso ortopedico può essere realizzato in vari materiali (come il lattice, il water foam ma anche la schiuma) con diversi livelli di rigidità, che però ti offrono sempre un unico scopo: far mantenere al corpo una posizione corretta durante la notte.

Avere una postura corretta è infatti il passo principale per dormire bene tutta la notte e svegliarsi riposati. Inoltre, tenere la posizione sbagliata per molte ore può portare dolori che durano poi tutto il giorno, andando a influenzare la qualità della nostra vita. 

Il secondo modello molto richiesto negli ultimi anni è il materasso in memory foam. Questo innovativo materiale, chiamato anche in italiano “schiuma di memoria”, è stato inventato dalla Nasa per gli astronauti e sostiene la schiena in posizione corretta durante tutta la notte.

La sua capacità di memoria si adatta alla forma che il corpo assume di notte, offrendogli un supporto omogeneo in ogni arto. La “schiuma che ricorda” avvolge il corpo senza farlo sprofondare e senza creare punti di particolare pressione.

La schiuma è sempre accompagnata da altri strati di diversi materiali per garantire un appoggio perfetto e non troppo morbido, ideale per tutti coloro che soffrono di male al collo, alla schiena e alle spalle in maniera cronica.

Questi materiali tornano sempre alla posizione di partenza senza cedere, quindi non è necessario ruotarlo periodicamente come invece si fa per i tradizionali materassi a molle.

Offre anche un altro grande vantaggio per chi dorme: i materiali sono ipoallergenici e non attraggono gli acari della polvere, quindi anche chi soffre di allergia può dormire serenamente senza avere problemi.

Non è facile dire quale fra le due tipologie rappresenti il migliore materasso da scegliere, perché un buon materasso è una scelta molto soggettiva. Dipende dai propri gusti, dai materiali e dal livello di rigidità che si preferisce, oltre che dal tipo di sonno che si ha.