Mammografo digitale presso il distretto di Atripalda, Cittadinanza Attiva scrive all’Asl

0
534

Con Delibera del Direttore Generale (DDG) n. 1784 del 22/10/2021, pubblicata lo scorso 27/10, la ASL/AV ha indetto la procedura negoziata per la fornitura e l’installazione di un mammografo digitale con tomosintesi per il Distretto Sanitario di Atripalda.


La Delibera specifica che il finanziamento del Mammografo è stato previsto dalla scheda di intervento n. 14 (lotto 1) relativo ai fondi del noto art.20 della L.67/1988.
In tutti i citati Decreti del Commissario ad Acta (DCA 100/2018 – 25/2019) la scheda 14 fa espresso ed esclusivo riferimento “ acquisto di attrezzature per i Presidi Ospedalieri della ASL”, mentre è la scheda n.17 che si riferisce all’ “adeguamento funzionale, impiantistico e tecnologico delle strutture territoriali dell’ASL/AV”.


Essendo il Distretto Sanitario una struttura territoriale, competenza scheda 17 che nel dettaglio ha previsto interventi solo per S. Angelo dei Lombardi, Montoro, Ariano, Mirabella, Grottaminarda e Bisaccia, non si comprende il criterio di associare le attrezzature per i Presidi Ospedalieri con l’adeguamento tecnologico delle strutture territoriali.


Fiduciosi che si sia trattato di un refuso e che non si voglia con espedienti sopperire ad eventuale errata programmazione; considerato, inoltre, che il mammografo dell’Ospedale di Ariano risale al 1993 (prot. 150140) mentre quello del Distretto di Atripalda risale al 1995 (prot.014000) , si chiede di rettificare la delibera 1784/2021 specificando l’utilizzo dei 3.600.00,00 e l’allocazione delle attrezzature previste dalla scheda 14.