Maltempo, Biancardi “chiama” la Regione. E sul Ponte delle Filande: “Entro un anno risolveremo i problemi”

Maltempo, Biancardi “chiama” la Regione. E sul Ponte delle Filande: “Entro un anno risolveremo i problemi”

4 Novembre 2019

Alfredo Picariello – Lavoro duro e straordinario, in questi giorni di maltempo, anche per l’amministrazione provinciale di Avellino. Il presidente Domenico Biancardi afferma di aver ricevuto decine e decine di telefonate da parte dei sindaci di varie zone dell’Irpinia.

“Ci sono stati problemi un po’ dappertutto – afferma -. Abbiamo lavorato sodo già a partire da sabato. Abbiamo inviato imprese e mezzi e, per quello che era di nostra competenza, ovvero le strade provinciali, siamo intervenuti in maniera tempestiva. C’è stato uno sforzo congiunto anche grazie ai sindaci che, ormai, trovano nella Provincia un’interlocuzione diretta che fornisce risposte immediate. Certo si può sempre fare di più, ma non spetta soltanto a noi. Mi riferisco al problema della pulizia dei valloni e alle opere di mitigazione che sono di competenza della Regione Campania e di altri enti. Ecco, credo che anche la Regione debba fare di più”.

Uno dei maggiori problemi che è venuto alla luce in queste ore, è il Ponte delle Filande che collega Atripalda ad Avellino e che ieri è stato chiuso per diverse ore al traffico per lo straripamento del torrente Fenestrelle. Lì al più presto inizieranno dei lavori. “Tramite le procedure previste dalla legge – sostiene Biancardi – abbiamo individuato l’impresa che dovrà effettuare i lavori. A fine settembre abbiamo ottenuto il parere favorevole del Genio Civile e credo che, in tempi brevi, affideremo i lavori alla ditta. Con questi lavori programmati – aggiunge il presidente dell’amministrazione provinciale di Avellino – elimineremo i problemi che ci sono in quella zona. Oggi il ponte fa da tappo e crea diverse problematiche in caso di maltempo. Con i lavori, rialzeremo il ponte e quelle zone immediatamente precenti al ponte e che adesso fanno da imbuto, saranno eliminate. L’amministrazione provinciale ha investito molto in questi lavori. Entro l’anno solare, risolveremo tutto”.