Mala acerrana, presunto estorsore lascia il carcere di Avellino

0
191

Un 52enne ha lasciato il carcere di Avellino per essere trasferito agli arresti domiciliari. L’uomo, originario di Acerra, era stato arrestato dai carabinieri insieme a un 50enne di Caivano, per aver tentato di estorcere una tangente a una ditta di calcestruzzi. Il reato era anche gravato dal metodo mafioso. Alla fine però è passata, almeno per il momento, la linea della difesa che ha ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari.