M5S, lavoratori forestali: “Ferragosto senza soldi per tremila operai”

M5S, lavoratori forestali: “Ferragosto senza soldi per tremila operai”

13 Agosto 2020

I Consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano e Gennaro Saiello hanno denunciato che nessun lavoratore del settore forestale è stato stabilizzato.

“Nel 2020 e sul prossimo triennio la Regione Campania non ha appostato soldi per i lavoratori del settore forestale. In cinque anni non è stato stabilizzato nemmeno un lavoratore, come promesso da De Luca nel 2015. Promise di trasformare il settore in un’industria, stabilizzando gli operai a tempo determinato e individuando criteri certi per i pagamenti. A fine luglio 2020, ben oltre la metà dell’anno, la Regione non ha destinato alle Comunità Montane ancora nulla. Un dramma diventato una presa in giro” – lo denunciano in una nota congiunta i Consiglieri regionali del Movimento 5 stelle Michele Cammarano e Gennaro Saiello -.

“Dopo che qualcosa sembrava essersi finalmente mosso, si sono di nuovo fermati i pagamenti. Operatori con contratti a tempo indeterminato, la cui attività è fondamentale per preservare le foreste demaniali ed i vivai regionali, ma che da tre mesi non percepiscono il pagamento dello stipendio e protestano per rivendicare i propri diritti. Per alcuni si registrano ben 19 mensilità arretrate. La dignità delle famiglie degli operai che quotidianamente tutelano e curano il nostro patrimonio naturalistico non possono essere relegate a mera faccenda burocratica da una giunta sorda ai problemi reali”.