I lupi scalpitano: negativi i tamponi. Playoff: attesa per l’avversario

I lupi scalpitano: negativi i tamponi. Playoff: attesa per l’avversario

8 Giugno 2020

di Claudio De Vito. Oggi l’Avellino conoscerà il suo destino nel campionato di Serie C che dal Consiglio Federale fissato a mezzogiorno riceverà il via libera ai playoff. E’ l’unica certezza considerata l’impossibilità di portare a termine la stagione regolare. Sconosciuta infatti la formula della post-season e di conseguenza l’avversario dei lupi.

Se il format dovesse essere a 28, almeno si stringerebbe il cerchio: Ternana o Catanzaro in base all’esito della finale di Coppa Italia che vedrà gli umbri opposti alla Juventus Under 23. La formazione biancoverde giocherebbe in trasferta in gara secca, modalità quest’ultima che sarà adottata fino in fondo alla competizione per abbreviare i tempi e abbattere i costi dettati dal rispetto del protocollo sanitario.

L’Avellino ci ha preso già confidenza ed anzi ieri ha incassato dall’Istituto Zooprofilattico di Portici il semaforo verde per il primo ciclo di tamponi al gruppo squadra, risultati tutti negativi. A stretto giro è previsto il secondo step di test: se andrà tutto per il meglio anche questa volta, allora si potrà tornare regolarmente in campo per gli allenamenti collettivi. Ciò sarà possibile in proiezione tra mercoledì e giovedì per la gioia di Ezio Capuano il quale però resta preoccupato per il poco tempo a disposizione in ottica playoff.

Partire il 28 giugno significherebbe avere meno di tre settimane di preparazione effettiva nelle gambe. Circostanza poco ortodossa per l’integrità fisica dei calciatori, che un possibile slittamento al 5 luglio aiuterebbe di certo dopo tre mesi di sosta forzata. Ecco allora che mai come in questa situazione le motivazioni saranno fondamentali per sopperire ad un gap di preparazione in cui l’Avellino incapperebbe qualora dovesse affrontare la Ternana, che da venerdì si allena a regime in vista della finale di coppa.