Lotta per la vita, Candelmo: “Associazione non ha scopi elettorali”

0
6

Arrivano i chiarimenti di  Anna Candelmo,  presidente della “Associazione Lotta per la Vita”, sulla motivazioni che hanno spinto tutti i soci a costituirsi in un’associazione per portare avanti i propri progetti.

“Innanzitutto, è bene che sia ribadito, noi escludiamo dai nostri scopi e progetti quelli di ordine specificamente elettoralistici – sottolinea Candelmo – per cui, nel nostro agire, possono ospitarsi posizioni politiche del tutto divergenti tra loro; abbiamo, infatti, la volontà di impegnarci a promuovere iniziative di impegno che siano di valenza solidale verso tutto quanto può apparirci meritevole di sostegno”.

“Come già abbiamo dimostrato – prosegue la presidentessa – abbiamo fatto ciò anche elargendo sostegno economico in più occasioni, malgrado i nostri modestissimi mezzi. La questione Isochimica, in particolare, ci coinvolge sia per il nostro essere cittadini abitanti di Borgo Ferrovia, sia perché questa questione è da ricordare nella storia della nostra Avellino come elemento di danno, in termini sociali e culturali; da qui la nostra petizione a far sì che il processo in corso venga svolto nel suo ambiente naturale, che è la città di Avellino”.

“Abbiamo intrapreso l’azione di ottenere firme dai cittadini sensibili a sostenere il nostro auspicio, non esclusi, quindi, i candidati di tutte le forze politiche che concorreranno alle elezioni del 4 marzo. Dell’assemblea tenutasi presso il Centro sociale Samanta della Porta risalente a sette mesi or sono, la sottoscritta – prosegue Candelmo – chiarisce che vi ha anche partecipato, ma allo stato ignora che vi siano altre raccolte firme in corso. Pertanto, l’azione intrapresa dalla associazione Lotta per la Vita men che mai ha inteso prefiggersi l’obiettivo di non tenerne conto. Anzi se altre simili sono ancora in essere, la sottoscritta precisa che è sua convinzione che, unendo gli scopi, si eserciterebbe un potenziamento sinergico dell’azione auspicata, sicuramente rafforzata alla attenzione dei tavoli istituzionali”.

“Detto ciò, facciamo appello a tutti i candidati impegnati nelle prossime votazioni a sottoscrivere il nostro appello, indirizzato al sig. Sindaco di Avellino, al sig. Presidente del Tribunale, al sig. Procuratore della Repubblica, al sig. Prefetto, al sig. Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati, o, giusto per dimostrare la nostra genuina e gratuita volontà, a firmare altri appelli simili. Per noi tutti deve essere importante che il processo Isochimica si celebri ad Avellino. Le polemiche – conclude Candelmo – e gli attriti tra diverse forze politiche a noi non interessano. Noi non stiamo facendo campagna elettorale”.