Lo Stelmet fa 90 e la Sidigas vede le streghe in Polonia, non arriva il poker

Lo Stelmet fa 90 e la Sidigas vede le streghe in Polonia, non arriva il poker

31 Ottobre 2017

Renato Spiniello – La Sidigas Avellino, in scena in Polonia sul campo dello Stelmet Zielona Gora per la Basketball Champions League, non riesce a calare il poker di vittorie e a completare così la settimana perfetta dopo le vittorie contro Pistoia, Ostenda e Cantù. Quarta gara in poco più di sette giorni per i lupi irpini, che cadono 90-79 contro una formazione che alla CRS Hall ha sempre rispettato il fattore campo, in campionato come in coppa.

Primo quarto 19-21 5-0 irpino in apertura, prima di subire la rimonta polacca a firma Dragicevic, Kelati e Matczak. 11-2 il controparziale di casa, chiuso da Rich e dal layup di Wells. Lo Stelmet si riporta avanti grazie ai liberi di Koszarek, ma ci pensa Fitipaldo a riportare in equilibrio la contesa (13-13). L’uruguaiano della Sidigas conferma la brillante partenza con la tripla del vantaggio che apre il valzer dalla distanza. A segno da oltre l’arco prima Leunen per la Scandone e poi Kelati per i gialloverdi. L’1/2 dalla carità di Florence chiude la prima frazione.

Secondo quarto 23-17 Hrycaniuk, Filloy da 3 e ancora l’impronunciabile centro polacco. Lo Stelmet si accede con la stoppata di Moore e la tripla di Zamojski, accendendo anche il proprio pubblico. Avellino però conferma le buone percentuali al tiro con la bomba di Scrubb. Dall’angolo arrivano anche i 3 di Rich: 26-30 che manda i polacchi a colloquio da Artur Gronek. Il coach tocca le giuste corde, perché in uscita arriva il 5-0 locale che vale l’ennesimo controsorpasso. Timeout anche per Sacripanti. Al rientro sul parquet alleyoop sull’asse Rich-N’Diaye, ma un Dragicevic in forma smagliante tiene avanti i padroni di casa. Si chiude con la tripla allo scadere di Florence (42-38).

Terzo quarto 22-15 Si torna dagli spogliatoi con il fallo di Moore e i liberi a segno di Wells. Lo Zielona Gora ritrova il +4 con Koszarek. Le squadre continuano a trovare facilmente il ferro, monetizza anche Ortner per la Sidigas ma la forbice resta immutata. Dragicevic alza il muro in difesa, segue un 8-0 mortifero per i biancoverdi. Polacchi al massimo vantaggio, Scandone a colloquio da Sacripanti. Al rientro antisportivo comminato a Leunen e lo Stelmet allunga ancora. Si va all’ultima sirena sul 64-53.

Ultimo quarto 26-26 Avellino prova a ricucire con un 9-3 che fa ben sperare. Il festival delle triple prosegue con Gecevicius e Filloy. Sul 70-65 arrivano però i 2 di Hrycaniuk. Minuto di sospensione per gli ospiti. In uscita ancora Dragicevic e la Sidigas comincia a vedere le streghe sul ritrovato -9. Wells e Filloy per non tirare i remi in barca, ma il 18 dei “bianchi” è inarrestabile (23 punti col 9/11 dal campo + 8 rimbalzi). Nel finale Fitipaldo e Wells provano almeno a rendere meno netta la sconfitta in vista del ritorno. Finisce 90-79.

Stelmet Zielona Gora: Dragicevic 23, Gecevicius  17, Koszarek 11.

Sidigas Avellino: Wells 20,  Fitipaldo 17, Rich 11, Filloy 10.