L’Ite Amabile presente alla giornata nazionale delle vittime innocenti delle mafie

0
735

Anche l’Ite Amabile partecipa attivamente alla giornata nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie giunta alla sua ventisettesima edizione.

Lunedì prossimo, 21 marzo, elaborati artistici con i nomi delle vittime di camorra saranno in mostra nell’atrio del complesso scolastico di via Morelli e Silvati mentre gli alunni si alterneranno nella lettura di brevi passi biografici di chi ha perso la vita per mano di killer della criminalità organizzata.

La Giornata Nazionale del  21 marzo è un momento di riflessione, approfondimento e di incontro, di relazioni vive e di testimonianze attorno ai familiari delle vittime innocenti delle mafie, persone che hanno subito una grande lacerazione che noi tutti possiamo contribuire a ricucire, costruendo insieme una memoria comune a partire dalle storie di quelle persone.”(Citazione di Libera)

“Il nostro Istituto da sempre impegnato nella difesa della memoria e del ricordo – ha detto al dirigente scolastica Antonella Pappalardo – sta partecipando all’iniziativa proposta dall’Associazione Libera dal titolo Terra miaColtura/Cultura.

Terra mia. Coltura/Cultura. È uno slogan che vuole unire due dimensioni di impegno, oggi fondamentali, dalle quali ripartire. Terra mia: per prendersi cura della nostra comunità locale e reinterpretare il nostro essere cittadini globale a partire dall’attenzione al contesto nel quale viviamo, alla nostra quotidianità. Coltura/Cultura. La coltura nella terra, la cultura nelle coscienze. Due parole che si differenziano solo per una vocale, che ci restituiscono la necessità di un lavoro che prosegue in parallelo e tiene insieme l’impegno per il nutrimento della Terra con l’impegno per il nutrimento delle coscienze.”