Lioni, l’inferno delle case popolari di campo Bergamo: “Viviamo in abitazioni da terzo mondo”

0
1599

Lioni, l’inferno delle case popolari di campo Bergamo: “Viviamo in abitazioni da terzo mondo”

 

Campo Bergamo a Lioni è un complesso di case popolari donate dai bergamaschi ai lionesi dopo il terremoto del 1980. In questa struttura abitano circa 60 famiglie ed oltre cento persone. Ma le condizioni degli appartamenti sono davvero critiche: umidità, infiltrazioni, muffa, muri che si sgretolano, ferri arrugginiti che fuoriescono dal cemento.

Soprattutto ci sono persone con situazioni precarie che chiedono l’intervento del Comune per riparare gli appartamenti ormai logorati dal tempo e dall’incuria. C’è il signor Paolo, 80enne con doppio infarto, che vive in un locale al pian terreno in condizioni a dir poco drammatiche, con i calcinacci che gli cadono in testa.

C’è Laila, disabile e affetta da una rara malattia, che abita in un appartamento con barriere architettoniche e un bagno inadeguato alla sua situazione e aspetta una nuova sistemazione. E tante altre famiglie che convivono quotidianamente con umidità, con la pioggia che penetra dal soffitto.

Abbiamo allertato il Sindaco di Lioni, Yuri Gioino, che ha spiegato i motivi di questa situazione ed ha promesso di intervenire. Ci sono anche delle nuove case popolari che sono state costruite ma che non sono ancora abitabili, che potrebbero ospitare molti inquilini di campo Bergamo.

Servizio di Enzo Costanza #CiVuoleCostanza

Ecco il video:

https://www.youtube.com/watch?v=RQfKJ2su2CA&t=36s