Lettera minatoria a Giordano: solidarietà al sindaco di Monteforte

Lettera minatoria a Giordano: solidarietà al sindaco di Monteforte

30 Settembre 2021

Il Presidente Valentino Tropeano, i consiglieri, il Direttore Annarosa Barbati e tutti i collaboratori dell’Ato Rifiuti di Avellino esprimono solidarietà nei confronti del sindaco di Monteforte e consigliere dell’ente Costantino Giordano.

“Siamo al fianco dell’amico Costantino prima ancora che del sindaco e consigliere Giordano – evidenzia Tropeano – vittima di un atto vergognoso e grave, che va condannato senza mezzi termini. Siamo certi che le forze dell’ordine sapranno fare piena luce sull’accaduto e individuare i responsabili”. Il Presidente Tropeano ed i colleghi del consiglio d’ambito non mancano di esprimere parole di incoraggiamento nei confronti del primo cittadino di Monteforte: “vai avanti a testa alta, continuando la tua battaglia di onestà e trasparenza, senza lasciarti scalfire da questi atti di vigliaccheria perpetrati nei confronti di una persona perbene che persegue come unico obiettivo il benessere della propria comunità”.

Solidarietà a Giordano anche dalla Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino: «Il vile messaggio minatorio fatto pervenire al sindaco Costantino Giordano – evidenzia il manager Renato Pizzuti – è un fatto deplorevole e inaccettabile. Mi sento particolarmente toccato da quanto ho appreso in queste ore ed esprimo la mia vicinanza al primo cittadino di Monteforte, il quale, sono certo, non si lascerà intimorire. I gesti intimidatori come quello che sia il sindaco che io stesso abbiamo ricevuto, peraltro con le medesime modalità, non possono e non devono condizionare chi ne è vittima nello svolgimento della propria attività istituzionale, da portare avanti sempre con trasparenza e rigore».