L’estate del “Rossi-Doria”, un ponte verso la normalità

L’estate del “Rossi-Doria”, un ponte verso la normalità

27 Luglio 2021

L’lPSEOA ‘Manlio Rossi-Doria’ di Avellino, diretto dalla professoressa Maria Teresa Cipriano, sta vivendo una originale ed intensa estate-ponte verso la normalità. Ce lo ricorda, tra gli altri docenti impegnati sul campo, la professoressa Maria Rosaria Messina.

“Non era certo facile riaprire le porte della scuola dopo aver trascorso quasi un anno intero di dad. Ma non ci siamo affatto scoraggiati e con il progetto ‘Ricominciamo da noi’, in coerenza con le disposizioni ministeriali, abbiamo avviato attività dinamicamente plasmate sulle esigenze dei tanti alunni che hanno voluto anticipare di buon grado le emozioni del pieno ritorno ad una realtà non più virtuale’.

In tale contesto, ai ragazzi che hanno aderito al modulo ‘In musica, in movimento, in canto’, seguiti e opportunamente sollecitati da qualificati operatori (assistenti alla comunicazione, educatori, OSA), si sta proponendo un percorso di valorizzazione e potenziamento della propria espressione corporea, attraverso una serie di equilibrate attività ludiche ed educative, che collegano la musica alle emozioni e quindi ad una più consapevole conoscenza di sé (risveglio muscolare all’aperto e attività di danza libere; scoperta della voce e dei suoi vari aspetti; imparare a muoversi con il suono; attività manuali collegatealle note e ai vari colori; costruzione in gruppo di modelli di strumenti utilizzando vari materiali).

I ragazzi iscrittiai moduli ‘Sport … in progress 1’ e ‘Sport … in progress 2’ stanno vivendo un’esaltante esperienza sull’altopiano del Laceno, come ci ricorda il professore Giuseppe Matarazzo: ‘Il movimento in spazi aperti e di grande impatto ambientale non può che essere positivo, non solo dal punto di vista fisico. Conoscendosi e confrontandosi nel verde della natura irpina, ben oltre le aule scolastiche,i ragazzi socializzano e soprattutto superano le enormi difficoltà incontrate nel frustrante periodo pandemico’.

Di mattina vivono esperienze collegate all’escursionismo (trekking ma anche attività di primo soccorso ecc.) e nel pomeriggio, attraverso un approccio graduale ed atleticamente ponderato, si dedicanoad attività di squadra (pallavolo, basket e calcio ma anche antichi giochi in uso nel nostro territorio). L’esperienza li aiuta a meglio comprendere come sia necessario superare stili di vita statici ed esclusivamente virtuali, dannosi al fisico ma anche al proprio benessere personale.

Con queste ed ulteriori attività, il ‘Rossi-Doria’ sta concretamente lavorando per favorire un sereno ritorno in aula, mettendo il più possibile da parte il senso di smarrimento accumulatosi negli ultimi due anni scolastici.